• Mar. Set 27th, 2022

Proroga Obbligo Mascherine: Parla il Ministro Speranza!

Il Ministero della Salute ha deciso di prorogare l’utilizzo delle mascherine nei luoghi chiusi. In alcuni posti sarà obbligatorio indossarle, mentre in altri tutto sarà affidato alla discrezione delle persone. Ecco le ultime decisioni.

Mascherine al chiuso: ecco dove bisognerà continuare ad indossarle

Fino a qualche tempo fa, era stata individuata nella data del 1°maggio la scadenza in merito all’utilizzo delle mascherine al chiuso.

Nelle scorse ore però, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha deciso di prorogare questo obbligo, rendendolo effettivo fino al 15 giugno 2022. In base a quanto stabilito dalle ultime disposizioni, in alcuni luoghi le mascherine dovranno essere indossate obbligatoriamente.

In altre situazioni, invece, la scelta sarà affidata alle persone, che saranno libere di indossarla o meno. La Camera ha approvato un emendamento che prevede l’obbligatorietà delle mascherine all’interno degli ospedali e nelle case di riposo.

La stessa decisione vale sui mezzi di trasporto locali e a lunga percorrenza, ma anche all’interno di teatri, palazzetti dello sport, cinema e luoghi in cui si verificano eventi al chiuso.

Secondo quanto deliberato da Roberto Speranza, le persone potranno agire nella loro totale discrezione in moltissimi contesti. Appare chiara però, l’esigenza di continuare ad indossare il dispositivo in tutte quelle situazioni che potrebbero favorire la diffusione del contagio.

Che cosa prevede il nuovo decreto emesso dalla Camera?

Il Ministero della Salute ha quindi deciso che l’utilizzo delle mascherine risulterà obbligatorio fino al 15 giugno, soprattutto in determinate circostanze.

Ad ogni modo comunque, le restrizioni precedenti verranno abrogate, in quanto i cittadini saranno più liberi in moltissimi altri ambiti. Molti italiani hanno comunque dichiarato che avrebbero continuato ad indossare la mascherina anche se questa fosse stata rimossa a partire dal 1°maggio.

Questa decisione è una presa di coscienza nei confronti di un virus che, nonostante si sia in parte risolto, continua a mietere vittime di giorno in giorno.

La mascherina rimane dunque obbligatoria presso i presidi sanitari e gli ospedali, su ogni mezzo pubblico e per tutti quegli eventi al chiuso che potrebbero favorire la diffusione del virus.

Il Ministro Speranza ribadisce ancora una volta l’importanza di mantenere alta la guardia anche in altre circostanze.

Anche se non è obbligatorio indossare la mascherina sul posto di lavoro, è raccomandabile farlo soprattutto laddove più persone si ritrovino a condividere la stessa postazione.

Che tipo di mascherina bisognerà indossare nei prossimi giorni?

Secondo le ultime disposizioni, la libertà riguarderà anche il tipo di mascherina da indossare, la quale verrà decisa dalla persona stessa. Probabilmente sarà possibile indossare una semplice mascherina chirurgica nella maggior parte dei casi.

L’utilizzo dei dispositivi FFP2 sarà invece riservato a quei luoghi in cui è richiesta una maggior cautela, come ad esempio le strutture sanitarie e gli ospedali. Le mascherine dovranno comunque essere utilizzate dai camerieri e dalle persone che svolgono la propria professione nei ristoranti.

Ancora incerta la sorte per quanto riguarda i supermercati e le palestre poiché, anche in questo caso, l’obbligo potrebbe decadere nel caso in cui venisse assicurato il distanziamento interpersonale. Nelle scuole invece, l’obbligo è stato prorogato fino al termine dell’anno scolastico.

È giusto eliminare l’obbligo della mascherina oppure sarebbe meglio attendere qualche altro mese prima di abbandonare questo dispositivo di protezione nei cassetti? A voi i commenti!