• Sab. Set 24th, 2022

Al momento dell’invasione dell’Ucraina, Putin aveva delle idee ben diverse sullo svolgimento del conflitto. La Nazione di Zelensky invece, resiste bene su diversi fronti, tanto da aver annullato l’ipotesi di una guerra lampo. Le più grandi difficoltà riscontrate da parte della patria di Putin si stanno riversando nel settore dell’aviazione militare. Facciamo dunque il punto della situazione.

Guerra Russia-Ucraina:le difficoltà riscontrate dall’esercito di Putin

Nonostante i buoni propositi e le convinzioni più che ostinate di Putin, la Russia non è riuscita ad imporsi sull’Ucraina. A parte i bombardamenti e gli scenari di violenza a cui siamo soliti assistere ogni giorno, nessuna delle due Nazioni sembra avere la meglio sull’altra.

Lo stesso Putin si aspettava un epilogo diverso, in quanto l’esercito dell’Ucraina non è sicuramente molto evoluto dal punto vista tecnologico. Le gravi difficoltà si stanno manifestando anche nel cielo di Kiev, dove moltissimi aerei russi sono stati distrutti.

A quanto pare però, questo non sarebbe legato esclusivamente ai mezzi di difesa di cui l’Ucraina dispone, ma dalle scarse capacità russe in questo settore. Gli analisti hanno infatti dichiarato che la Russia non dispone di mezzi di qualità per condurre una guerra nei cieli dell’Ucraina.

Per non parlare poi della scarsità di risorse legate al team di aviazione. Sono davvero poche le persone che riescono a pilotare un aereo di questo tipo e a sferrare attacchi di grande portata.

La situazione della guerra nei cieli dell’Ucraina

Chiunque pensi alla guerra fra Russia ed Ucraina è portato a credere che la Nazione di Putin sia militarmente più forte ed organizzata rispetto a quella governata da Volodymyr Zelensky.

A quanto pare però, si tratta di una supposizione poco fondata, in quanto il settore dell’aviazione russa è molto carente sotto questo punto di vista. Oltre alla scarsa preparazione, è emerso che gli aerei russi non sono in possesso di bombe ad alta precisione.

Allo stesso tempo, è davvero bassa l’integrazione fra l’esercito e l’Aeronautica russa, che non riescono a stabilire una comunicazione in grado di produrre risultati efficaci. Ovviamente, con il passare dei giorni, tutte le tecniche potrebbero essere affinate, tanto da ribaltare la situazione in maniera drastica.

Il settore dell’aviazione russa avrebbe potuto giocare un ruolo molto importante per il Cremlino ma, attualmente, sono davvero pochi i risultati ottenuti finora.

In ogni guerra il ruolo dell’aviazione è sicuramente decisivo, in quanto si ha la possibilità di beneficiare di un punto di vista che, in pochi secondi, riesce ad offrire il panorama della situazione.
La Russia però, non ha dedicato il giusto spazio a questo settore, concentrandosi esclusivamente sulla preparazione dell’esercito russo. Questo è stato più volte modernizzato negli ultimi anni, mentre il campo dell’Aeronautica soffre di gravi mancanze, prima fra tutte l’addestramento dei piloti.

Sicuramente il sistema adottato dei russi è molto grezzo e dovrebbe essere perfezionato per funzionare in maniera adeguata. Si è inoltre parlato di come l’utilizzo di prodotti a basso costo abbia minato sulla qualità degli aerei stessi, che risultano essere molto meno efficaci rispetto a quelli americani.

I jet ucraini inoltre, riescono a respingere l’attacco degli aerei russi e di gran parte dei missili lanciati dagli stessi. Sicuramente anche l’alleanza dell’Ucraina con i Paesi Occidentali sta avendo un ruolo fondamentale per quanto riguarda il fallimento dell’aviazione russa.

Il ruolo dell’Aeronautica militare è così importante o la vittoria può essere raggiunta anche attraverso altri mezzi? A voi i commenti!