• Gio. Ott 6th, 2022

Multe Ai No-Vax Over 50: Sanzioni Per Chi Non Si Vaccina!

Il numero dei No-vax con più di cinquant’anni rimane ancora molto alto e per questo motivo il Governo ha deciso di correre ai ripari. Tutte queste persone riceveranno una lettera dall’Agenzia delle Entrate, dopodiché avranno 10 giorni di tempo per vaccinarsi ed evitare ulteriori sanzioni. Ecco quanto deciso dallo Stato.

 

Agenzia delle Entrate: “Gravi sanzioni per chi non si vaccina contro il Covid-19”

La pandemia continua e, nonostante il contagio si sia in parte arrestato, i casi di positività sono ancora all’ordine del giorno.

Diverse varianti del virus hanno fatto capolino negli ultimi mesi e nuove forme della malattia si stanno diffondendo nel Regno Unito e in molti altri paesi del mondo. A oggi, la maggior parte degli individui risulta aver terminato il ciclo vaccinale contro la Sars-coV-2, ma il numero di No-vax rimane ancora molto alto.

Per correre ai ripari, l’Agenzia delle Entrate ha inviato una comunicazione a tutti i soggetti con più di cinquant’anni che non si sono sottoposti ai vaccini contro il Covid-19.

Il Ministero della Salute ha quindi disposto un lotto di 600.000 sanzioni da inviare a chi, ancora una volta, rifiuta di sottoporsi al vaccino.

La decisione del Ministero della Salute: dieci giorni di tempo per vaccinarsi

Lo Stato ha quindi deciso di inviare delle comunicazioni ai cittadini over 50, in modo che anche questi si sottopongano al ciclo vaccinale.

Per ora si tratta di un un avviso che permette al cittadino di correre ai ripari entro 10 giorni dalla ricezione della lettera. Una volta pervenuta la comunicazione, basterà recarsi all’Asl di riferimento ed effettuare il vaccino.

Qualora ci dovessero essere dei problemi, sarà proprio questa unità a concedere al cittadino l’esenzione vaccinale. Anche in questo caso però, è fondamentale trasmettere questo documento all’Agenzia delle Entrate Riscossione.

Se l’esenzione al vaccino non viene trasmessa o se l’individuo rifiuta la procedura, le conseguenze potrebbero essere molto gravi. Il Governo ha infatti predisposto delle gravi sanzioni per chi non porta a termine questo compito.

Sulla base di quanto dichiarato dal Ministero della Salute e dall’Agenzia delle Entrate, le multe in questione partirebbero dei 100 € in su.

La situazione dei vaccini in Italia

Nonostante l’Italia sia uno dei paesi con la percentuale più alta di vaccinati, rimangono ancora moltissimi i casi di No-vax, soprattutto tra gli over 50.

Il picco di individui non vaccinati è stato registrato al Nord Italia, per lo più nelle zone di Milano e nell’area di Monza-Brianza.

Qui, circa un terzo della popolazione non è vaccinata, ed è proprio su questi individui che l’Agenzia delle Entrate potrebbe far valere le condizioni del nuovo provvedimento.

Negli ultimi giorni le comunicazioni inviate sono arrivate a quota 30.000 e continuano ad aumentare di giorno in giorno. Per ora, questa sorta di provvedimento è indirizzato a tutti i soggetti con più di cinquant’anni che non si sono sottoposti ai vaccini.

Lo Stato ha fatto sì che le comunicazioni partissero anche nei confronti di coloro che risultano esentati ai primi di febbraio. Ancora una volta, chi non può sottoporsi al vaccino per questioni di carattere medico dovrà inviare la certificazione rilasciata dal proprio medico curante.

Questa iniziativa contribuirà all’aumento della popolazione vaccinata o innescherà moti di protesta da parte del popolo? A voi i commenti!