• Mar. Set 27th, 2022

Boom Di Contagi A Shangai: La Decisione Del Governo!

Situazione di emergenza a Shanghai. Una nuova ondata di Covid sta mettendo in uno stato di criticità, l’intera città. L’alto numero di contagi della nuova variante Omicron, costringe il Governo a nuove misure drastiche: ecco cosa sta succedendo.

 

Nella città cinese di Shanghai la curva del contagio da Covid-19 ha toccato livelli altissimi, motivo per cui sono arrivo medici da ogni parte della Nazione. Sembra che la variante Omicron si sia impadronita della città e siano richiesti interventi dall’esterno per fronteggiare questa nuova epidemia. Questo è il motivo per cui medici provenienti dalle città vicine, come Shandong e Hubei, stanno raggiungendo la metropoli cinese per offrire aiuto alla comunità. Ecco che cosa sta succedendo.

Nuova ondata di Covid-19 a Shanghai

Moltissimi medici sono stati arruolati negli ospedali mobili e altrettanti operatori sanitari ingaggiati per effettuare tamponi molecolari sui residenti.

Sono queste le misure che Shanghai ha deciso di adottare per valutare le condizioni della popolazione gravemente colpita da una nuova ondata del virus.

Come se questo non bastasse, sono stati mobilitati anche moltissimi soldati dell’esercito cinese e altri professionisti pronti a fornire il loro supporto.

Il Governo ha deliberato che tutti i residenti dovranno sottoporsi a dei test molecolari pena l’arresto e sanzioni penali. La Cina sta vivendo dei brutti momenti e la maggior parte dei contagiati é costretta alla quarantena.

La situazione non è di certo migliore per le città vicine a Shanghai che , nelle ultime ore, hanno visto salire di molto il numero dei contagiati. Fino al 3 aprile i casi rilevati erano 156.143.

La Cina ha quindi deciso di ricorrere all’analisi di massa per tracciare e monitorare il contagio, istituendo un regime di quarantena dove necessario.

Cosa succederà a Shanghai nelle prossime ore?

Se le cose continuano così, il Governo potrebbe indire un nuovo lockdown, sospendendo così i servizi più importanti della città.

Già dalle immagini è molto facile capire come questa grande megalopoli sia immersa nel caos e nella disperazione. I medici in arrivo da ogni parte della Cina avranno il compito di sottoporre ogni persona al test  nel minor tempo possibile.

Secondo le dichiarazioni i positivi verranno isolati e confinati in aree ben delimitate. Qui sono stati allestiti ospedali e luoghi di ritrovo per gestire al meglio l’emergenza.

Tutto questo ha suscitato grandi polemiche, soprattutto nel caso in cui i bambini dovessero essere separati dei loro genitori. Lo Stato ha però dichiarato che non accetta repliche e chi rifiuterà il test verrà condannato in via penale o amministrativa.

In Cina la maggior parte della popolazione si è sottoposta ai vaccini e quindi la quasi totalità delle persone risulta essere immune al virus.

Shanghai è però famosa per essere una città internazionale e ricca di individui provenienti da ogni parte del mondo. Questo è il motivo per cui è necessario tenere sotto controllo la situazione, in modo da non diffondere il virus ulteriormente.

Un altro timore è quello di generare nuove varianti che potrebbero colpire il popolo e trovarlo letteralmente impreparato.

Stiamo assistendo a quella che viene definita quinta ondata oppure il picco di contagi rimarrà circoscritto a Shanghai?