• Mer. Nov 30th, 2022

La Cina Invade Taiwan: L’Allerta Di Bruxelles!

La Cina ha manifestato l’intenzione di voler invadere il Taiwan e, se così fosse, altre grandi difficoltà economiche potrebbero ripercuotersi in tutto il mondo. L’appello di Bruxelles!

 

Allerta Bruxelles: la Cina vuole invadere il Taiwan

Purtroppo non sono giorni felici per il pianeta Terra, che sta vedendo l’insorgere di nuovi conflitti e il peggiorare di quei diverbi che per certi aspetti possono essere definiti come storici.

Se da una parte la situazione è piuttosto pericolante per quanto riguarda la Russia e l’Ucraina, si può dire la stessa cosa in merito alle posizioni di Taiwan e Cina. Pare infatti che Bruxelles abbia lanciato un allarme in quanto la Cina avrebbe minacciato di invadere il Taiwan, comportando gravi pericoli economici in tutto il mondo.

È proprio per questo motivo che bisogna intervenire, per cercare di invertire la tendenza ed evitare così che si manifestino altre difficoltà economiche simili a quanto accaduto con il gas russo.

Perché l’Europa può fare la differenza?

Anche se la questione riguarda in primo luogo la Cina e il Taiwan, anche l’Europa ha un ruolo centrale in tutto questo, poiché sarà la prima a patire dalle conseguenze che potrebbero generarsi dal conflitto. L’emergenza del gas ha segnato gravi difficoltà per l’Italia e sicuramente il Bel paese non è in grado di affrontare altri pericoli di questo tipo.

L’Europa quindi, potrebbe manifestare grandi difficoltà, in quanto tende a rifornirsi di alcuni materiali dal Taiwan e quindi potrebbe essere sprovvista dei giusti mezzi in caso di guerra. Proprio per questo la sua posizione non deve essere neutrale e anche gli Stati Uniti hanno chiesto il coinvolgimento delle Potenze occidentali per tentare di ribaltare questi tragici pronostici.

Le parole di Anthony Blinken sull’argomento

Sulla questione è ovviamente intervenuto anche Anthony Blinken, che ha dichiarato come l’annessione del Taiwan alla Cina potrebbe comportare gravi ripercussioni per l’Europa e per gli Stati Uniti.

Proprio per questo, l’intenzione è quella di spalleggiare il piccolo Paese orientale ed evitare che la Cina possa inglobarlo nella sua linea produttiva.

Pare però che Pechino non abbia intenzione di rimanere ferma a guardare, ma intenda annettere il Taiwan al proprio Governo senza perdere troppo tempo.

D’altro canto la piccola comunità è pronta ad un eventuale attacco e i militari del piccolo paese si stanno già muovendo per cercare di attuare una strategia che possa fermare il Sol Levante.

Non sappiamo ancora come evolveranno gli eventi fra le due potenze ma, quasi sicuramente, la Cina non è pronta a farsi da parte, in quanto ha come fine quello di risultare una delle potenze commerciali più importanti del mondo.

D’altro canto anche Taiwan è riuscito ad imporsi in questi ultimi anni, ed è proprio per questo motivo che non rinuncerà facilmente alla tanto desiderata autonomia.

La vostra posizione è più incline alla posizione della Cina oppure pensate che Taiwan debba agire in completa autonomia? A voi i commenti!