• Mer. Nov 30th, 2022

Spesso gli italiani stanno sentendo parlare della sovranità alimentare. Che cosa significa esattamente questo termine? Le parole del nuovo ministro Francesco Lollobrigida!

 

La nomina dei nuovi Ministri di Giorgia Meloni

Qualche giorno fa Giorgia Meloni è stata nominata come nuova Presidentessa del Consiglio da Sergio Mattarella in persona. Ovviamente la donna non si occuperà di dirigere il Governo da sola, ma potrà contare sulla presenza dei ministri che la guideranno in questa nuova avventura.

La leader di Fratelli d’Italia ha quindi assegnato ai suoi alleati dei nuovi titoli a seconda delle discipline di cui si andranno ad occupare. È proprio in questo frangente che sono sorti alcuni dubbi negli elettori, in quanto molti termini a cui siamo sempre stati abituati sono stati del tutto modificati.

Un chiaro esempio di tutto questo è emerso con la nomina di Francesco Lollobrigida, che per l’appunto è stato designato come nuovo Ministro dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare. È proprio la parola sovranità alimentare a generare una grande incognita nel Parlamento e negli elettori, che non capiscono il motivo per cui si sia andata a modificare una terminologia da sempre chiara e significativa.

Che cosa si intende per sovranità alimentare?

Quando si parla di sovranità alimentare è molto facile notare un po’ di scetticismo sulle facce di chi questo termine non lo ha mai sentito prima. Questo perché questa parola sembra racchiudere in sé moltissime sfumature, ma in realtà il significato è più semplice di quanto si possa immaginare.

La sovranità alimentare indica infatti una serie di provvedimenti e di risorse che permettono di gestire al meglio le risorse alimentari prodotte dalle piccole e dalle medie aziende.

Così facendo le caratteristiche di ogni prodotto vengono esaltate, in quanto si va ad incentivare il singolo produttore e non il capitalismo. Il termine è stato confuso con l’accezione di sovranismo ma non ha nulla a che vedere con la politica, in quanto non ci si vuole imporre su nessun altro, ma solamente far valere i propri prodotti dando loro la giusta importanza.

Sicuramente non è la prima volta che si parla di sovranità alimentare, in quanto già in passato le imprese avevano sfoderato quest’arma per tutelare la loro produzione. Forse in questo modo si riuscirà a rinvigorire il made in Italy, enfatizzando le qualità dei vari prodotti italiani ma, al tempo stesso, non svalutando gli elementi stranieri.

Quali sono state le prime parole del nuovo ministro Lollobrigida?

A chiarire la faccenda non è stata Giorgia Meloni, ma il nuovo ministro designato, ovvero Francesco Lollobrigida. L’uomo ha spiegato in che modo questo termine andrà a tutelare la figura dei prodotti italiani in patria, ma anche all’estero.

Ha poi parlato del grande impegno che impiegherà per cercare di ridurre la crisi che negli ultimi mesi ha colpito l’agricoltura e il commercio. Ovviamente ha bisogno di mezzi e risorse che potranno facilitare questo nuovo processo, ma conta sulla presenza e sull’alleanza dei suoi colleghi per poter svolgere tutto nel miglior modo possibile.

Eravate a conoscenza del reale significato del termine sovranità alimentare? Condividete il pensiero di Francesco Lollobrigida oppure siete di altre vedute? A voi i commenti!