• Sab. Set 24th, 2022

Colpo Di Scena Russia-Ucraina: Arriva Il Faccia A Faccia!

Dopo due settimane di lotta tra esercito russo e milizia ucraina, si prosegue con la ricerca di un trattato di pace che possa porre fine a questo conflitto. Sembra lontano un possibile disarmo, ma qualcosa può ancora accadere. Qualcosa di inimmaginabile ci aspetta. Sapete cosa ci terrà ancora più incollati alle fonti di informazione? Ecco tutti i dettagli!

Fino ad oggi molti politici esteri, si sono avvicendati per mediare ad una soluzione che andasse bene ad ambo i protagonisti di questa assurda vicenda. Da una parte troviamo il presidente Putin con le sue richieste, e dall’altro il presidente Zelensky che non vuole annettersi alla Russia in nessun modo.

Una notizia dell’ultima ora sta facendo il giro del mondo tenendo tutti con il fiato sospeso.

Una cosa è certa, ci ritroveremo tutti ad essere protagonisti di un fatto storico, che verrà riportato nei libri di storia negli anni avvenire. Cosa pensate possa accadere che ancora lascia un margine di ottimismo?

Sta prendendo piede un ipotesi del tutto inaspettata. Un faccia a faccia tra i diretti interessati. Il presidente Putin seduto allo stesso tavolo delle trattative con il presidente Zelensky.

Un incontro fondamentale che potrebbe portare ad una intesa pacifica ed immediata. Il presidente Putin si è detto interessato a questo confronto purché l’Ucraina faccia un passo decisivo verso le sue richieste.

Trovare finalmente un accordo diplomatico, vorrebbe dire liberare il territorio ucraino già ampiamento devastato, sottrarre un popolo da morte certa e salvare il mondo da una crisi economica di enorme portata.

Nelle ultime ore si sono tenuti i nuovi colloqui di pace in Turchia, tra il ministro degli esteri di Mosca e quello di Kiev. La conferenza stampa che ne è seguita ha riportato un nulla di fatto. Il capo della diplomazia ucraina avrebbe dichiarato che la sua nazione non si arrenderà e continuerà a lottare.

Il ministro degli esteri russo ha voluto ribadire ancora una volta, la volontà di portare avanti il negoziato nella maniera più determinata possibile.

E’ per questo che il faccia a faccia tra il presidente del Cremlino e il presidente ucraino, risulterebbe fondamentale per stanare una volta e per tutte l’accordo che non c’è.

Le delegazioni opposte sanno perfettamente quanto questo incontro risulterebbe essenziale, perché né loro né il mondo intero vorrebbe mai veder diventare realtà l’ipotesi dell’inizio di una guerra nucleare.

Negli ultimi giorni si è manifestata, in ognuno di noi, la paura di una possibile guerra nucleare. La memoria ci ha riportato alle immagini della bomba atomica esplosa su Hiroshima e Nagasaki. Non vorremmo mai avvenisse di nuovo una simile tragedia.

Secondo voi quale sarebbe il giusto compromesso alla quale dovrebbero cedere entrambi i presidenti?

A voi i commenti!