• Mer. Nov 30th, 2022

Ecco Perché Putin Perderà la Guerra: Parlano Gli Esperti!

Guerra in Ucraina: analisti ed esperti di tutto il mondo ritengono che Vladimir Putin perderà la guerra contro l’Ucraina. Ecco perché e quali sono i gravi errori di strategia commessi.

La guerra in Ucraina iniziata dalla Russia continua ad essere al centro dell’attenzione in tutto il mondo. La situazione sembra peggiorare di giorno in giorno e c’è molta preoccupazione da parte di tutti che il conflitto possa degenerare. Un noto politologo russo ha fatto sapere a tutti la sua analisi, sottolineando che, dal suo punto di vista, Putin ha commesso alcuni errori di strategia che non lo porteranno alla vittoria.

Guerra in Ucraina: il politologo russo Kirill Rogov svela i 4 errori di Putin!

Iniziata ormai da due settimane, la guerra in Ucraina sembra ben lontana dalla conclusione. Nelle ultime ore si sono susseguite alcune previsioni da parte dei servizi di intelligence occidentali. Secondo quanto dichiarato dagli analisti, potrebbe esserci un incremento degli attacchi da parte della Russia in svariate aree dell’Ucraina. Ci sarebbe un clima di frustrazione soprattutto da parte di Putin, che potrebbe intensificare gli sforzi senza prestare troppa attenzione alle perdite che potrebbero esserci anche tra i civili. Il noto politologo russo Kirill Rogov ha spiegato che Putin non potrà mai vincere la guerra in Ucraina. Inoltre, ha rivelato quali sono stati i 4 errori di strategia che porteranno il presidente russo alla sconfitta. Secondo Rogov, senior research fellow al Gaidar Institute for Economic Polic, Vladimir Putin ha sottovalutato la determinazione da parte dall’Occidente a reagire all’invasione e contrastare gli attacchi russi. Il suo secondo errore, invece, è stato quello di sopravvalutare la resistenza dell’economia russia anche di fronte alle pesanti sanzioni che sono state inflitte e di sopravvalutare anche le capacità dell’esercito russo. L’ultimo errore, il più grave in assoluto, è stato quello di pensare che l’Ucraina non fosse in grado di resistere e di organizzare le sue truppe, e che non si trattasse di paese unito e destinato a reagire. In realtà, tutto questo è accaduto nel giro di poche ore spiazzando completamente la Russia, che non è riuscita a portare avanti i progressi desiderati all’inizio.

Guerra in Ucraina: come finirà la guerra secondo gli esperti!

Secondo Burns, numero 1 della Cia, non è più possibile per Putin c’entrare l’obiettivo di conquistare Kiev in tempi brevi e sostituire il governo attuale con un altro filorusso. Avril Haines, direttrice della National Intelligence ieri in audizione a Capitol Hill accanto a Burns, ha invece dichiarato che Vladimir Putin non accetterà mai la sconfitta e così troverà il modo di definire questa operazione come una vittoria. Un altro esperto, invece, Gastone Breccia, ha fatto la sua analisi che è stata pubblicata sulla rivista Il Mulino. Secondo quest’ultimo, al momento l’obiettivo della Russia non sarebbe più quello di conquistare l’intera Ucraina, cosa che sarebbe eccessivamente gravosa e che potrebbe portare ad un’ulteriore reazione da parte dell’Occidente. Ora lo scopo sarebbe quello di creare un assetto simile a quello imposto alla Francia sconfitta dalla Germania nel 1940. Putin potrebbe favorire la nascita di un governo amico a Kiev, creando un protettorato russo che vada da Odessa a Mariupol. In questo caso, l’Ucraina sarebbe isolata dal mare e la cosa, ovviamente, avrebbe un’importanza strategica non indifferente. Secondo Breccia, però, la cosa potrebbe rivelarsi più complicata del previsto anche perché bisognerebbe trovare un personaggio idoneo per dare vita ad un governo filorusso. Le operazioni, quindi, potrebbero diventare più complicate del previsto. Intanto si fanno sempre più strada le voci secondo cui il numero di soldati russi caduto in guerra sarebbe molto più alto del previsto. Inoltre, ai militari sarebbe stato detto, secondo quanto dichiarato da Kiev, che la battaglia sarebbe durata pochi giorni e che loro sarebbero stati accolti dagli ucraini come liberatori. Ovviamente le cose sono andate in maniera molto diversa e questo potrebbe avere delle serie ripercussioni sulla guerra, almeno per come era stata prevista. Di conseguenza, è possibile ipotizzare che la guerra di Vladimir Putin non si concluda come previsto, e che al contrario ci sia una sconfitta da parte sua. Voi che ne pensate? State seguendo le evoluzioni del conflitto e che idea vi siete fatti al momento? A voi i commenti!