• Sab. Set 24th, 2022

Da qualche giorno sta circolando in Europa una nuova forma di epatite virale davvero molto aggressiva. Questa colpisce perlopiù i bambini molto piccoli, comportando gravissimi danni epatici nella maggior parte dei casi. Ecco quali sono i sintomi di questa patologia.

Epatite virale infantile: nuovo allarme mondiale 

Non bastava il virus del Covid a scombussolare la vita quotidiana di tutti noi. Ora, infatti, una nuova minaccia ha fatto capolino nella nostra vita, mettendo a stretto repentaglio la salute dei più piccoli.

Da qualche giorno, una grave forma di epatite virale pediatrica si sta diffondendo a macchia olio in tutti i paesi europei. La malattia sembra colpire con maggior frequenza i bambini piccoli, alcuni dei quali necessitano di un trapianto di fegato per scongiurare la morte.

Il boom di casi è stato registrato nel Regno Unito, mentre in Italia sono sette le segnalazioni che presentano delle assonanze con questo nuovo virus. Altri casi sono stati registrati in tutto il mondo ma, purtroppo, non si hanno molte notizie in merito a questa nuova minaccia di tipo virale.

Epatite virale pediatrica: quali sono i sintomi che fanno presumere la presenza della patologia?

Le autorità sanitarie di tutto il mondo stanno effettuando studi approfonditi per conoscere le cause e i fattori in grado di favorire la malattia.

Ad oggi, il responsabile di questa infezione risulta essere l’Adenovirus. Si tratta di un agente virale molto diffuso nei bambini, che manifesta la sua presenza con vomito, febbre, diarrea e dolori addominali.

In questo caso però, non sono solamente questi sintomi a comparire poiché, con il passare dei giorni, si manifesta anche l’ittero mentre l’urina tende a scurirsi. In presenza di questi sintomi é quindi importante sottoporsi ad un accertamento medico.

L’Adenovirus è famoso per causare anche il raffreddore e, molto raramente, la sua azione sfocia in conseguenze rare come l’epatite virale. Solitamente infatti, questa si manifesta solo nei soggetti il cui sistema immunitario sia gravemente compromesso.

Che cosa dice il Ministero della Salute sulla nuova epatite virale pediatrica?

In merito all’avvento di questa nuova infezione virale, il Ministero della Salute ha annunciato la possibilità di una nuova forma di virus in circolazione.

Questo andrebbe ad abbattersi sui bambini più piccoli, i quali hanno meno anticorpi rispetto agli adulti. A tutti i sintomi citati sopra, andrebbe ad aggiungersi anche un colore molto più chiaro delle feci.

La febbre, invece, non è un chiaro indicatore del problema, poiché spesso non compare in seguito a questo tipo di infezione. Nel Regno Unito il 10% dei bambini colpiti dal virus ha subito un trapianto di fegato in seguito all’entità dei danni riportati.

Molti hanno supposto che il problema fosse correlato al vaccino anti-Covid, ma quest’ipotesi è stata subito smentita. La fascia della popolazione colpita va infatti dagli 1 ai 5 anni e si tratta degli unici individui che non possono sottoporsi alla vaccinazione.

É ora in corso un’inchiesta per scoprire quali elementi potrebbero favorire il sopraggiungere dell’infezione. Tra i fattori da prendere in considerazione rientrano le abitudini alimentari quelle personali e l’esposizione a fonti potenzialmente nocive.

Sarà possibile contenere il virus dell’epatite pediatrica virale oppure dobbiamo temere un’altra minaccia, questa volta a carico dei soggetti più piccoli? A voi i commenti.