• Mar. Set 27th, 2022

Per accedere a bonus e sovvenzioni è necessario presentare quello che viene definito come ISEE 2022. Il documento in questione, la cui sigla significa Indicatore della Situazione Economica Equivalente, deve essere rinnovato di anno in anno. Più questo sarà basso e più bonus potranno essere erogati in sostegno del nucleo familiare. Ecco quali documenti presentare per richiederlo e gli errori da evitare.

Che cos’è l’ISEE e perché è importante farlo?

L’ISEE è un documento che attesta l’identità economica di ogni famiglia, andando ad evidenziare tutte le entrate annuali della stessa.

Fare l’ISEE è molto importante proprio perché è grazie a questo documento che sarà possibile richiedere bonus e sovvenzioni economiche. È infatti necessario presentare questo documento anche in caso di assegni familiari e via dicendo.

Ogni anno vengono introdotte delle modifiche per quanto riguarda la documentazione da presentare. Questo perché le norme sono in continuo aggiornamento e cadere in errore è davvero molto facile.

Quali documenti bisogna presentare per richiedere l’ISEE  2022?

Per disporre dell’ISEE 2022 bisogna rivolgersi a Caf, patronati oppure al proprio commercialista. Ovviamente, bisogna verificare di essere in possesso di tutti quei documenti che serviranno a stilare questa dichiarazione.

Non devono mancare le copie della carta d’identità di chi effettua l’ISEE e le tessere sanitarie di tutti i membri della famiglia, compresi i certificati di disoccupazione in caso qualcuno non lavorasse.

É fondamentale presentare lo Stato di famiglia, la dichiarazione dei redditi del 2020, la giacenza media, copia delle ricevute di affitto o capitale residuo del mutuo.

Laddove sia necessario è doveroso presentare anche le visure catastali aggiornate al dicembre 2020 e i certificati di disabilità a carico dei membri familiari.

È bene ricordare che l’anno di riferimento per effettuare l’ISEE del 2022 é il 2020 e che quindi tutti i documenti risalenti a questa data devono essere presentati a chi di dovere.

Come compilare il nuovo modello ISEE 2022?

Per compilare il modello ISEE 2022 é necessario scaricare il modulo in questione presente sul sito dell’Inps.
Il valore dato dall’ISEE non corrisponde al reddito familiare, ma si basa sulla situazione economica di tutta la famiglia.

Ecco perché per compilare il modello ISEE bisogna essere in possesso di determinate conoscenze, in quanto è fondamentale compiere dei calcoli specifici.

Per ricevere, quindi, l’ISEE aggiornato al 2022 é necessario presentare tutta la documentazione sopra citata agli enti preposti a svolgere il servizio.

É inoltre obbligatorio indicare la presenza di alcune disabilità all’interno del nucleo familiare per ottenere ulteriori agevolazioni.

Solitamente, dopo aver inoltrato la domanda, sarà possibile disporre dell’ISEE entro una decina di giorni. Questo risulterà essere valido fino al 31 dicembre 2022, in quanto col sopraggiungere del nuovo anno sarà nuovamente da rifare.

Quali errori evitare quando si richiede l’ISEE?

Il più grande errore da evitare é quello di dichiarare un reddito falso poiché, in caso di controlli, le sanzioni possono essere davvero molto elevate.

Qualora ci si accorgesse di aver commesso un errore nella compilazione del documento, bisogna effettuare una rettifica nel minor tempo possibile.

Gli errori più frequenti sono legati alla descrizione del numero dei componenti familiari e alla dichiarazione del reddito sbagliato.

E voi, eravate a conoscenza delle modifiche utili per la richiesta del nuovo ISEE 2022? Fatecelo sapere nei commenti.