• Gio. Ott 6th, 2022

Indagato Ragazzo Italiano: Combatteva In Ucraina!

Un cittadino italiano è stato indagato in quanto responsabile di aver combattuto in Ucraina contro la resistenza. Quali colpe ha il giovane in questione?

 

Ragazzo di Genova indagato: ecco che cosa è successo

Nelle ultime ore, un ragazzo originario di Genova di soli 19 anni è finito al centro della scena, in quanto indagato per aver combattuto in Ucraina contro la resistenza.

Il ragazzo, il genovese Kevin Chiappalone, è noto per le sue idee politiche, tanto che gli inquirenti hanno potuto appurare la sua predilezione per il movimento di CasaPound. Dopo questa scoperta il ragazzo è stato accusato di essere un mercenario e, proprio per questo motivo, rischia di essere condannato fino a sette anni di carcere.

A lanciare questa accusa è stato Marco Zocco, il sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia e antiterrorismo sita a Genova. Le indagini sono state condotte dalla Digos proprio perché, tempo fa, il ragazzo aveva rilasciato un’intervista nella quale aveva dichiarato al mondo i suoi intenti.

Kevin Chiappalone rilascia un’intervista a Panorama

I primi dubbi sull’operato del ragazzo sono sorti in seguito ad un’intervista che lo stesso avrebbe rilasciato al magazine Panorama.

Il giovane genovese aveva raccontato di come gli sarebbe piaciuto partire alla volta dell’Ucraina per combattere con il popolo di Zelensky e sconfiggere così i russi.

Peccato che Kevin non sia mai stato un soldato qualificato e non sia in possesso di tutte quelle competenze che gli avrebbero concesso di combattere senza nessuna ripercussione. Secondo le ricostruzioni, l’uomo sarebbe partito alla volta dell’Ucraina nel mese di maggio, probabilmente attraversando la Polonia.

Dopo aver imparato i rudimenti del mestiere, ha deciso di inserirsi nell’esercito ucraino e ha combattuto per la maggior parte dei suoi giorni in DonBass.

Il giovane genovese e l’unico ragazzo ad essere indagato per questo motivo?

Sicuramente il caso di Kevin non è isolato, in quanto molte persone condividono le sue ideologie e si sono dimostrate pronte ad affrontare questo percorso.

Al momento però, non sono stati evidenziati altri sospetti, ragione per cui l’unico indagato su questo fronte risulta essere il giovane Chiappalone.

Ulteriori indagini sono state aperte al fine di individuare tutti quei giovani che hanno deciso di arruolarsi nell’esercito per agire in veste di mercenari. Molte domande sono state poste a tutti gli appartenenti al partito di CasaPound ma, a quanto pare, la decisione di Kevin non sarebbe in alcun modo riconducibile alla volontà del partito.

Non sappiamo che cosa abbia fatto nascere nel giovane ligure la volontà di arruolarsi come mercenario nell’esercito ma, sicuramente, sarà chiamato a rispondere delle sue azioni non appena verrà intercettato.

Eravate a conoscenza della figura dei mercenari e di tutte le possibili conseguenze che possono derivare da questo tipo di scelta? A voi i commenti!