• Mer. Nov 30th, 2022

Reddito Di Cittadinanza: Cosa Cambia Con Giorgia Meloni!

Il Reddito Di Cittadinanza è un argomento molto dibattuto in quest’ultimo periodo. Ma quello che ci si domanda è: quali misure adotterà a tal proposito Giorgia Meloni?

 

Giorgia Meloni e le considerazioni sul reddito di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza è una misura economica proposta dal Governo Conte, il quale aveva introdotto una sorta di cifra mensile da corrispondere a tutti coloro che, per un motivo o per l’altro, non riescono a trovare lavoro.

Purtroppo però la situazione è sfuggita di mano, in quanto moltissime persone si sono approfittate di questa situazione, comportandosi in maniera illecita. A risentirne il mercato del lavoro, che ha subito un calo per quanto riguarda l’assunzione del personale che, ovviamente, preferisce stare a casa piuttosto che andare a lavorare.

La situazione però sta per cambiare, in quanto Giorgia Meloni intende modificare totalmente questo diritto, apportando notevoli stravolgimenti in tutto il settore lavorativo.

La leader di Fratelli d’Italia ha dichiarato in più occasioni che non intende privare i cittadini italiani di questa misura, ma che è necessario fare delle scremature per continuare ad utilizzarla.

Secondo le sue parole, non esisterà più il reddito di cittadinanza che tutti siamo abituati a conoscere, ma un supporto simile che verrà concesso solo a chi effettivamente non può lavorare.

Il nuovo reddito di cittadinanza sarà infatti uno strumento per contrastare la povertà, mentre tutti coloro che possono lavorare dovranno mobilitarsi per trovare un impiego.

Il parere di Silvio Berlusconi e Matteo Salvini sul reddito di cittadinanza

Ovviamente la decisione presa da Giorgia Meloni ha trovato il consenso dei suoi alleati più forti, ovvero Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, e Matteo Salvini, rappresentante della Lega.

Entrambi hanno dichiarato come il reddito di cittadinanza sia dannoso per tutti e, in alcuni casi, hanno ribadito di come fosse importante eliminarlo del tutto.

Ovviamente sarà necessario del tempo affinché la procedura venga portata a compimento, motivo per cui il reddito di cittadinanza verrà concesso anche nel 2023.

Sulla questione è intervenuto anche Stefano Patuanelli, Ministro delle politiche agricole, attivo presso il Movimento Cinque Stelle.

L’uomo ha parlato di come, nella fase più acuta della pandemia, questo strumento abbia rappresentato un punto di riferimento per moltissime famiglie che, in altro modo, non sarebbero riuscite a sopravvivere alla crisi.

Secondo il politico è quindi necessario cambiare nome a questa sovvenzione economica, in quanto questo è stato deciso dal Movimento Cinque Stelle, ma non cambiare nient’altro per quanto riguarda la concessione dell’assegno.

Non sappiamo ancora come prenderà questa affermazione Giorgia Meloni, anche se la donna sembra molto convinta nel voler portare a termine il suo operato.

Qual è la vostra opinione in merito alla concessione del reddito di cittadinanza? Questo strumento di aiuto sociale va rivisto oppure bisogna mantenere gli standard adottati dal Movimento Cinque Stelle qualche anno fa? A voi i commenti!