• Mar. Set 27th, 2022

Quarta Dose e Green Pass: La Decisione Del Governo!

Alla fine di Marzo scadrà lo stato di emergenza, ma il governo già parla di nuove regole. Speranza interviene consigliando di non seguire l’Inghilterra se si vuole tornare alla normalità. Quali saranno, nel dettaglio, le nuove norme previste dal Governo? Ecco le novità!

 

A breve, in Inghilterra non saranno più prorogate le restrizioni di precauzione. Il premier britannico, Boris Johnson, dovrà semplicemente raccomandare ai malati di non andare al lavoro, ma senza che vi sia alcun obbligo di legge. Il virus sarà visto solo come una malattia endemica come il raffreddore e l’influenza. I funzionari hanno affermato che entro la fine della settimana, le persone che risultano positive al test e i loro contatti stretti non avranno più bisogno di autoisolarsi poiché le normative verranno eliminate. I focolai verranno gestiti dagli enti locali e dai poteri sanitari pre-esistenti, come ci si aspetterebbe per malattie comuni diverse dal Covid-19.

La strategia non è esente da critiche: la comunità scientifica teme che il governo corra troppo. All’interno dello stesso governo britannico, si sono schierate due posizioni differenti. C’è chi vuole eliminare tutto e chi invece pensa che queste due aree siano fondamentali per controllare i contagi. Anche se Johnson dice che le sue decisioni sono basate sulla scienza, non si è ancora visto uno scienziato consulente al governo dichiararsi a favore. Addirittura i locali sono colmi di gente che pensa a divertirsi e da un po’ sono tornati anche i concerti. Nel Paese si respira un’aria di rinascita, per ora.

Ma se il Regno Unito corre, in Italia le restrizioni Covid potrebbero protrarsi anche oltre il 31 Marzo, giorno in cui lo stato di emergenza sarà scaduto. Il Ministro della Salute Speranza cita sia il Green pass che le mascherine, che resteranno obbligatorie al chiuso. A Marzo parte la quarta dose per gli immunocompromessi, ma si dovrà valutare anche un richiamo dopo l’estate. È da considerarsi altamente probabile, dato che Speranza ha ricordato ciò che i vaccini hanno evitato nella fase iniziale della pandemia.

Come spiegato dal Ministro della Salute, la quarta dose servirà a completare il percorso di immunizzazione per i pazienti che hanno un sistema immunitario deficitario. Resta comunque un punto interrogativo sul periodo autunnale e invernale: avremo a disposizioni dei nuovi vaccini aggiornati o nuove varianti si spargeranno nel Paese? Così come è avvenuto durante il 2021, la curva dei contagi si abbasserà sicuramente nella stagione estiva, per poi rialzarsi rapidamente subito dopo. Occorre pertanto essere pronti. Quasi sicuramente il green pass, super o base che sia, resterà fino all’estate per poter usufruire di molti servizi, mentre molto probabilmente le regole per i luoghi di lavoro resteranno circa le stesse.

Il governo spera in una graduale ripresa delle azioni che, in periodo pre-pandemia, erano solite fare. Conclude il Ministro Speranza, affermando che “si lavorerà per superare lo stato d’emergenza, ma se possiamo decidere formalmente di superare l’emergenza alcune cose dovremo conservarle“.