• Mar. Set 27th, 2022

Nuove Sanzioni Colpiscono La Russia: Provvedimenti Per Le Figlie Di Putin!

Gli USA hanno deciso di bloccare ogni tipo di bene appartenente alle figlie di Vladimir Putin. In seguito agli ultimi attacchi militari perpetrati dalla Russia ai danni dell’Ucraina, arrivano nuove sanzioni contro Mosca.

 

Nuove sanzioni contro la Russia: gli USA comunicano la natura dei provvedimenti adottati

Dopo il massacro di Bucha, gli Stati Uniti e i paesi della Nato hanno deciso di prendere nuovi provvedimenti contro la Russia di Putin. Un nuovo pacchetto di sanzioni è stato annunciato dal Presidente degli Stati Uniti.

Joe Biden ha firmato un ordine esecutivo volto a colpire le banche russe, tra cui le più famose sono la Sberbank e l’Alfa Bank. Le misure prese però, andranno a colpire anche le famiglie dei funzionari russi.

Sanzioni alle figlie di Putin: stessi provvedimenti verso la moglie e la figlia di Lavrov

I nuovi provvedimenti presi da Biden sono sicuramente molto severi, in quanto vanno ad abbattersi anche sui familiari dei funzionari russi.

A pagare il prezzo della distruzione saranno anche le figlie di Putin, ovvero Marina Putina e Katerina Tikhonova. I conti e i beni delle donne sono stati bloccati, in quanto le due possiedono una buona parte del patrimonio del padre.

Ovviamente non saranno le sole ad essere punite. Le sanzioni andranno a colpire anche la moglie e la figlia di Sergei Lavrov, il Ministro degli Esteri russo.

La stessa sorte  é prevista anche per le famiglie del Primo Ministro Mikhail Mishustin e del Capo del Consiglio di Sicurezza russo Dmitry Medvedev.

Il Presidente degli USA Biden ha dichiarato che queste sanzioni sono importanti poiché tutte le persone incriminate hanno abusato del popolo russo per arricchirsi alle sue spalle.

La decisione di USA ed Unione Europea

L’obiettivo di USA ed Unione Europea è quello di isolare sempre di più la Russia, ed è proprio di questo che i paesi membri hanno discusso nelle ultime ore.

Rimane molto alta la volontà di sostenere l’Ucraina durante il conflitto bellico, in quanto le mosse della Russia sono a dir poco ingiustificate.

I diritti umani e i principi internazionali sono stati violati più volte, ed urge quindi aumentare la pressione sul governo russo per porre fine al conflitto bellico.

Purtroppo la durata della guerra non può essere definita, ma il Pentagono spera che sia proprio l’Ucraina ad avere la meglio. Gli ultimi massacri hanno portato i paesi membri della Nato ad emanare nuove e devastanti sanzioni destinate ad abbattersi sulla Russia.

Biden ha dichiarato che fino a quando la Russia continuerà nella sua folle impresa, saranno sempre più severe le misure che si abbatteranno sulla nazione.

Tutti gli investimenti della Russia sono stati bloccati, così come la possibilità di commercio con i paesi adiacenti. La patria di Putin è quindi stata accusata di gravi crimini di guerra che hanno violato i diritti dell’umanità.

Nelle prossime ore nuovi provvedimenti potrebbero scattare contro Putin e contro tutti coloro che sostengono la sua iniziativa bellica.

Verrano prese nuove misure nei confronti della Russia? Quale sarà la risposta di Vladimir Putin in seguito alle nuove sanzioni? A voi i commenti.