• Gio. Ott 6th, 2022

Nuove Regole Covid: I No-Vax Esclusi Dalla Vita Sociale!

Covid: le nuove regole sul Green Pass e sui vaccini escludono dalla vita sociale le persone non vaccinate, che potranno svolgere pochissime attività. Ecco i dettagli…

La situazione del Covid-19 sembra essere in miglioramento, ma per il momento non vengono allentate le restrizioni che riguardano il Green Pass e il Super Green Pass. Al contrario, le persone che non sono vaccinate saranno escluse, secondo le regole, in maniera quasi completa da tutti gli eventi sociali.

Covid: necessario il Super Green Pass per tutte le attività sociali!

Il Super Green Pass continua ad essere indispensabile per svolgere quasi tutte le attività che riguardano la vita sociale. Infatti, nonostante fino a poco tempo fa ci fosse bisogno del semplice Green Pass, ora si è deciso di incrementare la stretta. La differenza tra le due certificazioni è rappresentata dal fatto che il Super Green Pass non si può ottenere senza aver fatto le vaccinazioni o senza essere guariti al Covid. Il Green Pass base, che fino a poco tempo fa era sufficiente per recarsi in svariati luoghi pubblici, si poteva ottenere anche dopo aver effettuato un tampone con risultato negativo nelle precedenti 48 ore. Ora, fino al 31 marzo 2022 (anche se non si esclude possa esserci un prolungamento il seguito), è stata approvata l’estensione del Super Green Pass. I no-vax, quindi le persone che hanno scelto di non sottoporsi al vaccino, non potranno entrare non soltanto nei bar e nei ristoranti, ma anche presso piscine, palestre, musei, cinema, teatri, sale concerto e tutti gli altri luoghi di ricreazione e cultura. Per quanto riguarda gli altri luoghi chiusi, l’obbligo del Super Green Pass è imposto anche per i centri benessere, culturali, ricreativi, sociali e termali. Chi non è in possesso della certificazione, inoltre, non può prendere parte agli sport di squadra, per cui è necessario essere vaccinati. Per quanto riguarda invece gli hospice, le strutture residenziali o socio-assistenziali, si potrà entrare soltanto qualora si disponesse di Green Pass rafforzato. Quest’ultimo si ottiene soltanto dopo aver terminato il ciclo vaccinale con tutte e tre le dosi, oppure dopo aver eseguito un tampone molecolare o antigenico risultato negativo nelle 48 ore precedenti.

Covid: i no-vax si potranno spostare soltanto con i mezzi privati!

Un’altra novità che è stata introdotta e che resterà in vigore fino al 31 marzo 2022, riguarda gli spostamenti. Non si potrà salire su qualsiasi mezzo di trasporto, sia quelli a lunga percorrenza come treni, navi, aerei, sia quelli per i viaggi in città come autobus, metropolitane e treni regionali. A salire su tali mezzi saranno solo le persone vaccinate, e quindi dotate di Super Green Pass, oppure guarite dal Covid-19. I no-vax, invece, d’ora in poi possono spostarsi soltanto attraverso l’uso di taxi, auto private o auto a noleggio con conducente, fino a nove posti. Ovviamente da queste regole sono escluse le persone impossibilitate a vaccinarsi per via di problemi di salute conclamati, che tuttavia rappresentano una cifra piuttosto esigua della popolazione. Andando nel dettaglio per quanto riguarda le restrizioni nel campo della ristorazione, a differenza di quanto accadeva fino a poco tempo fa, i non vaccinati non potranno sedersi a bar e ristoranti nemmeno all’aperto. Anche le consumazioni al bancone sono impedite a chi non ha il Super Green Pass, e resta consentito soltanto l’asporto. Chi ha la certificazione verde di base, anche se non è vaccinato, può prendere parte alle mense aziendali. Dal 15 febbraio, invece, entra in vigore l’obbligo vaccinale per tutti i lavoratori pubblici e privati over 50. Sul posto di lavoro dovranno mostrare il Super Green Pass, che però si può ottenere anche con la guarigione. Nel caso non volessero vaccinarsi, è prevista la sospensione ma non la perdita del lavoro. Voi che cosa ne pensate? Concordate con le regole che sono state imposte in merito al Super Green Pass o avreste preferito che fossero state più leggere? A voi i commenti!