• Sab. Set 24th, 2022

Covid: Ecco Perché Alcuni Non Si Ammalano In Presenza di Positivi!

Covid: uno studio inglese ha voluto spiegare il motivo per cui, in alcune famiglie, solo determinati membri continuano a risultare negativi mentre tutti gli altri si ammalano. La risposta è nel sistema immunitario… Scopriamo di più!

Il Covid è presente in Italia e nel mondo da ormai due anni, ma è evidente che alcune cose legate al virus sfuggono ancora a tutti noi. Capita infatti di avere a che fare con alcune ‘stranezze’. In particolar modo, succede di vedere intere famiglie di positive, con qualche membro che continua a risultare negativo. Uno studio ha fornito una spiegazione a questo scenario.

Covid: si può restare negativi anche se in una famiglia di positivi!

Soprattutto negli ultimi tempi, quando il Covid è diventato più contagioso a causa della variante Omicron e c’è stato un incremento dei contagi, a tutti è capitato di avere a che fare con delle persone risultate positive al Covid. In particolar modo, esistono delle situazioni in cui delle famiglie risultano positive al virus, ma alcuni membri, invece, restano sempre negativi e non si ammalano mai. La cosa sembra a tutti molto strana, dal momento che condividendo gli stessi ambienti e la stessa aria è difficile pensare di non poter essere contagiati. Uno studio dell’Imperial College di Londra, pubblicato poi sulla prestigiosa rivista Nature, ha voluto fornire una spiegazione a questo tipo di circostanza che sembra registrarsi sempre più frequentemente. La risposta fornita dagli studiosi sarebbe legata al fatto che in molti, in passato, potrebbero essere entrati in contatto con altri tipi di coronavirus, che sono da sempre presenti ben prima del Covid. L’incontro con tali virus può aver permesso a queste persone di produrre cellule immunitarie di memoria, le cosiddette ‘cellule T’. L’aver contratto in precedenza un coronavirus, che può essere anche uno dei semplici raffreddori, può quindi aiutare a conservare una buona memoria immunologica che evita di ammalarsi successivamente di Covid. Questo potrebbe spiegare per quale motivo, pur essendo circondati da persone positive e pur vivendo continuamente negli stessi ambienti, si può evitare di prendere la malattia anche in forma leggera.

Covid: lo studio sui contatti familiari!

Proprio per dimostrare questo, l’Imperial College di Londra ha portato avanti uno studio analizzando ben 52 contatti familiari. I ricercatori hanno preso in esame delle persone che si trovavano a contatto costante con alcuni parenti risultati positivi. Successivamente, hanno analizzato il sangue e le cellule immunitarie rispettivamente il primo e sesto giorno dopo il contatto pericoloso. Il risultato dello studio è stato sorprendente, poiché è emerso che il numero di cellule T fosse ben più alto nelle persone risultate negative al test molecolare, rispetto a quelle che poi effettivamente avevano contratto il Covid, contagiati dai parenti. Gli studiosi sono quindi giunti più agevolmente alla conclusione che la velocità con cui i linfociti T di memoria si sono alzati suggerisce in maniera inevitabile che ci fossero stati dei contatti pre-esistenti con dei coronavirus, e che c’entri poco il Sars-Cov-2. Le cellule T, che si sono sviluppate dopo una precedente infezione da coronavirus, sono quindi entrare in azione, innescando una risposta immunitaria tale da impedire al soggetto di ammalarsi e positivizzarsi. Le persone in questione, quindi, sono sempre rimaste negative anche al tampone molecolare. Le cellule T, inoltre, non hanno preso di mira soltanto la proteina Spike, ma anche la parte centrale del virus, che è quella che immagazzina il materiale genetico. Lo studio è servito anche per suggerire di dare vita a dei vaccini, in futuro, che inducano un’immunità più ampia, non soltanto contro la proteina Spike. Da quanto si è visto, infatti, è questa la chiave per risultare negativi e per non contrarre il Covid. Se i vaccini evolvessero in questa direzione, probabilmente risulterebbero più efficaci anche contro nuove varianti. Voi che cosa ne pensate? Vi è mai capitato di conoscere una famiglia in cui solo alcuni membri sono risultati positivi ed altri non si sono ammalati? A voi i commenti!