• Dom. Feb 25th, 2024

Caldaie A Gas, Stop Dal 2029: Possibili Eccezioni Dal Nuovo Regolamento!

La bozza di un nuovo Regolamento Ue modificherebbe il Regolamento Ecodesign. Stop alle caldaie a gas dal 2029, ma potrebbero esserci eccezioni e meno limiti.

 

Stop alle caldaie a gas dal 2029: la bozza del nuovo Regolamento Ue

Il nuovo Regolamento Ue che andrebbe a modificare il Regolamento Ecodesign 2013 è ancora in fase di bozza. Prevede il divieto di vendere caldaie a gas a partire dal 2029.

Il 12 giugno, dovrebbe essere discusso dalla Commissione europea. Secondo i programmi, questo regolamento dovrebbe essere definito entro il 2023 per essere poi pubblicato nel 2024.

Bozza di regolamento Ue sul divieto di caldaie a gas dal 2029: cosa prevede

Oltre al divieto di vendere caldaie a gas dal 2029, la bozza del nuovo Regolamento Ue prevede anche lo stop alla vendita di caldaie tradizionali, alimentate con altre fonti come l’idrogeno.

Va fissata una soglia minima di efficienza energetica (115%) che tali fonti possono raggiungere. Parallelamente, bisogna velocizzare la sostituzione delle caldaie già installate nei diversi Paesi.

Nessuno sarà obbligato per legge a sbarazzarsi della propria caldaia. Semplicemente, non si potranno più acquistare caldaie alimentate a gas in futuro. Saranno sostituite sul mercato da pompe di calore elettriche o impianti a doppia funzione (pompa di calore e caldaia a gas) nel pieno rispetto delle soglie di efficienza.

Possibili eccezioni allo stop e limiti meno stringenti

Con il nuovo regolamento Ue potrebbero arrivare eccezioni e limiti meno stringenti, che deriverebbero dalle critiche alla bozza da parte di diversi Paesi, inclusa l’Italia.

Le associazioni di categoria operanti con il gas hanno fatto un ragionamento. Vietare le caldaie a gas sarebbe contrario ad un’altra riforma, quella delle Case Green. Tale riforma obbliga al rispetto di precisi criteri di efficienza energetica. In certi casi, una casa dotata di termosifoni potrebbe ridurre l’efficienza energetica passando da una caldaia a gas ad un altro tipo di impianto di riscaldamento.

La richiesta di chi è contrario al nuovo regolamento è questa: rendere i criteri più morbidi. Per esempio, considerare la produzione di caldaie alimentate con fonti più ecologiche del gas, apparecchi ibridi.

Si dovrebbero prevedere eccezioni anche nel caso in cui in alcune circostanze risulta tecnicamente impossibile installare un impianto diverso dalle caldaie a gas, ad esempio per questioni di ingombro.

Che ne pensate del nuovo regolamento Ue? A voi i commenti!