• Sab. Set 24th, 2022

Ritirate Patatine Dal Mercato: Ecco Il Noto Marchio!

Continua l’epopea che vede il ritiro di famosissimi prodotti alimentari dagli scaffali dei supermercati. A catturare il centro della scena oggi, un noto marchio di patatine!

 

Patatine ritirate dal commercio: ecco la marca incriminata

Ogni giorno il Ministero della Salute effettua dei controlli al fine di stabilire la salubrità degli alimenti messi in vendita nelle corsie del supermercato.

Questo perché, a seguito di molti controlli, alcuni prodotti risultano contaminati se no non tossici per la salute di chi li acquista.

Quando un genere alimentare non supera i controlli, viene pubblicata una circolare sul sito del Ministero della Salute, che ha il compito di informare i consumatori su quanto scoperto.

Le ultime analisi effettuate hanno rinvenuto delle anomalie per quanto guarda le patatine tortilla chips salted biologiche, più precisamente quelle nella varietà al mais. Le patatine in questione presentano una confezione verde e hanno la classica forma triangolare che richiama la cucina messicana.

Cos’hanno rinvenuto le analisi effettuate sulle patatine Tex-Mex?

Le analisi effettuate sulle patatine hanno comportato il ritiro di molti lotti delle stesse e non di uno in particolare, motivo per cui non si dispone di una data di scadenza di riferimento.

A quanto pare, le anomalie si sarebbero verificate nello stabilimento di produzione sito in Belgio, che per l’appunto si occupa di produrre le patatine del marchio SantaMaria.

Ricordiamo ai consumatori che le patatine interessate sono confezionate in una bustina verde e ogni pacchetto ha un peso di circa 125 grammi. Il Ministero della Salute ha quindi deciso di divulgare un comunicato al fine di informare i consumatori sulla presenza di tossine riscontrate in questo prodotto.

Più precisamente, sono state rinvenute tracce di alcaloidi, tra cui alte quantità di scopolamina e atropina, elementi che potrebbero rivelarsi estremamente nocivi per la salute dell’uomo.

Qualora si fosse acquistato questo prodotto è doveroso non consumarlo, ma fare di tutto per riportarlo nel supermercato dove si è portato a termine l’acquisto.

Sarà proprio il negozio ad occuparsi del ritiro del prodotto contaminato e a predisporre la sua distruzione, onde evitare la distribuzione dello stesso. Il cliente avrà inoltre diritto a un rimborso anche senza l’esibizione dello scontrino come prova d’acquisto.

Perché gli alcaloidi sono pericolosi per la salute?

Gli alcaloidi sono dei composti che, se assunti dall’organismo soprattutto in grandi quantità, potrebbero favorire dei problemi a livello epatico.

In alcune condizioni, queste sostanze riescono a provocare anche effetti psicotropi e favorire la comparsa di dipendenze verso le sostanze incriminate. Nella maggior parte dei casi, questi prodotti sono contenuti nelle piante, dalle quali vengono estratti tramite un processo di acidificazione.

Proprio per questo motivo, la presenza di questi elementi nei cibi può procurare gravi danni all’organismo umano.

Avete mai consumato queste patatine? Eravate a conoscenza della pericolosità legata all’ingestione di sostanze come gli alcaloidi? A voi i commenti!