• Ven. Mar 1st, 2024

Covid, Contagi In Aumento: La Terribile Previsione Della Foce!

I contagi di Covid aumentano, i ricoveri sono cresciuti del 25%, solo il 7% degli over 70 si è vaccinato. La Foce teme il peggio, un alto numero di morti.

 

Covid: i contagi aumentano, il numero di vaccini crolla

Il Covid rialza la testa con un aumento di contagi e di ricoveri (saliti al 25%, di cui il 3% in terapia intensiva) e, intanto, la campagna vaccinale procede a rilento. Giovanni Migliore, presidente della Fiaso, ha riferito che l’età media dei pazienti è di 76 anni. Ciò dimostra che il Covid è particolarmente pericoloso per anziani affetti da patologie. Il virus contribuisce ad aggravare tali patologie.

Ad oggi, si registra un totale di un milione di persone immunizzate contro il virus.

Solo il 7% degli over 70 ha ricevuto il vaccino, per i fragili il numero è ancora più basso. Tanto che la Federazione degli oncologi, cardiologi ed ematologi ipotizza e teme 15.000 morti su base annua.

A causa della scarsa adesione ai vaccini, il ministero della Salute ha convocato la cabina di regia straordinaria. In particolare, Francesco Vaia, direttore generale della prevenzione, intende avviare un confronto per comprendere i motivi delle vaccinazioni così basse. Interessano non solo il Covid ma anche l’influenza. Vaia vuole anche valutare eventuali misure per superare il problema della scarsa adesione alle vaccinazioni, magari organizzando Open day nazionali.

L’allarme della Foce: si temono 15mila morti

In diverse Regioni come Lazio, Toscana e Veneto, la campagna vaccinale è aperta a tutti i maggiorenni, non solo ad anziani e fragili.

L’aumento dei contagi preoccupa gli esperti. Francesco Cognetti, presidente della Federazione degli oncologi, cardiologi ed ematologi (Foce), ha lanciato un allarme. E’ legato alla proiezione annua di oltre 15mila morti destinata a salire. Da due mesi, sono disponibili 7 milioni e mezzo di dosi ed altre sono in arrivo, ma in Italia si è vaccinato solo un milione di persone. Numeri decisamente bassi sono stati registrati nel Lazio e nelle Regioni del Sud. Risultati fallimentari che, secondo Cognetti, dipendono da una totale assenza di programmazione e organizzazione in termini di prevenzione.

Manca una vera campagna di vaccinazione e informativa sulla vaccinazione di massa nel nostro Paese. Il presidente Foce ha lamentato la diffusione di messaggi confusi e, talvolta, contraddittori sulla realtà del contagio e sulla sua letalità. Messaggi che, purtroppo, partono anche da alcune autorità sanitarie. Tutto questo scoraggia cittadini già in parte restii a vaccinarsi.

Che ne pensate? A voi i commenti!