• Ven. Mar 1st, 2024

Burioni A Che Tempo Che Fa: Il Grosso Dubbio Sulle Polmoniti In Cina!

C’è qualcosa che non quadra sui casi di polmonite in Cina tra i bambini. Burioni ne ha parlato a Che Tempo Che Fa, un dubbio che fa tremare.

 

Burioni sui casi di polmonite in Cina: qualcosa non torna

E’ di nuovo allarme per un altro virus che proviene dalla Cina, soprattutto a seguito di due casi in Italia. Il Covid-19 non c’entra, è un’ondata di polmoniti che colpiscono particolarmente i bambini. Pare che il batterio mycoplasma sia il responsabile di queste polmoniti. C’è da preoccuparsi o no?

Roberto Burioni, ospite di Che Tempo Che Fa, ha fornito un quadro riepilogativo di questo fenomeno in base ai fatti riscontrati finora.

Ha fatto una premessa: qualcosa non quadra sulla tesi sostenuta dalla Cina. Ciò che non torna, in particolare, è il modo in cui stanno curando i bambini. In genere, la polmonite viene gestita con altre terapie.

Burioni: cosa sta succedendo in Cina?

Nella recente puntata di Che Tempo Che Fa in onda su canale Nove, Burioni ha fatto una sintesi di quanto sta succedendo in Cina. Il virologo ha esordito dicendo che un sito d’informazione medica attendibile ha riferito di numerosi casi di infezioni respiratorie e polmoniti in Cina. Ben poco trapela dalla Cina, come al solito: le informazioni hanno iniziato a circolare da Taiwan.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiesto spiegazioni a Pechino che, in tutta risposta, ha smentito l’esistenza di nuovi patogeni.

Qual è la causa di questa ondata di polmonite che fa paura a Paesi come Olanda, Francia e Danimarca? Sembra che il responsabile sia il batterio mycoplasma pneumoniae. Non è una novità, si tratta di un noto batterio che scatena una polmonite dai sintomi lievi nei bambini.

Polmonite in Cina: i bambini con le flebo attaccate

Una polmonite lieve? Questo batterio che provoca epidemie cicliche nei bambini non dovrebbe preoccupare. Il punto è che i bambini in Cina finiscono in ospedale per il trattamento di questa polmonite. E’ strano – ha ammesso Burioni – ed è raro che bambini sani di 5 anni finiscano in ospedale per questo. In genere, la polmonite causata da mycoplasma pneumoniae viene curata con antibiotici somministrati per via orale.

Il virologo non riesce a comprendere le immagini che ha visto in cui tanti bambini sono ritratti con le flebo attaccate in terapia endovenosa.

Il virologo ospite di Fabio Fazio, senza voler creare panico o allarmismi, si dice scettico riguardo alla versione data dai cinesi. Non si fida affatto delle informazioni filtrate dalla Cina. Secondo lui, sarebbe il caso di approfondire questo nuovo fenomeno.

Che ne pensate del dubbio di Burioni? A voi i commenti!