• Sab. Ott 1st, 2022

Un nuovo studio condotto dall’Università del Wisconsin ha rivelato come consumare alcuni alimenti potrebbe aumentare l’aspettativa di vita di un uomo. Scopriamo, dunque, quali sono i prodotti fortunati e per quali motivi questi riuscirebbero ad allungare la vita umana.

Come vivere più a lungo? Lo studio dell’Università del Wisconsin

L’Università del Wisconsin è una delle più attive per quanto riguarda lo studio dell’alimentazione correlato allo stile di vita. Secondo gli studiosi americani, esistono alcuni trucchetti che, uniti ad altre varianti, favorirebbero una vita più lunga nell’uomo.

Il Direttore dello studio, il professor Walter Longo, ha dichiarato come la consumazione di alcuni alimenti, unita ad uno stile di vita sano, possa favorire una vita più lunga del soggetto.

È proprio in questo modo che è nata la dieta della longevità, un nuovo schema che ha il fine di rallentare il processo di invecchiamento attraverso piccoli trucchetti del mestiere.

Tra questi rientrano il raggiungimento del peso forma e il mantenimento di un stile di vita corretto. La mossa vincente però, sarebbe rappresentata dall’introduzione di periodi di digiuno, dalla tipologia di grassi da assumere e dalla qualità del cibo.

Alla scoperta del digiuno intermittente

Non tutti sanno che il digiuno permette di purificare l’organismo anche se, ovviamente, deve essere esercitato con consapevolezza. All’interno di questa dieta bisogna alternare l’assunzione del cibo con dei periodi di digiuno.

Solitamente, nella maggior parte delle diete viene richiesto di nutrirsi per 12 ore prima di dedicare i restanti momenti della giornata al digiuno intermittente. Questo aspetto però, è molto delicato da affrontare, in quanto per alcuni potrebbe far emergere alcuni effetti collaterali, come la mancanza di energia.

In ogni caso è bene affidarsi ad un nutrizionista, onde evitare spiacevoli complicazioni e usufruire del digiuno intermittente solamente per un breve periodo di tempo.

La scelta di assumere i grassi salutari

Ogni alimento prevede la presenza di diverse componenti nutritive che, in qualche modo, possono favorire o danneggiare la salute dell’organismo che le assume.

Fra queste hanno un ruolo di fondamentale importanza i grassi. Questi hanno una funzione energetica e spesso vengono immagazzinati per poter essere utilizzati in situazioni di bisogno.

Allo stesso tempo, assumere un’elevata quantità di grassi potrebbe nuocere gravemente alla salute, comportando lo sviluppo del cosiddetto strato adiposo. Secondo l’Università del Wisconsin quindi, la chiave sarebbe legata all’assunzione dei grassi salutari.

Ci riferiamo a tutte le sostanze nutritive presenti in alimenti quali pesce, carne ma anche nelle noci o nell’olio di oliva. Questo tipo di grassi è molto prezioso per l’organismo, poiché non consente l’accumulo di placche e abbatte il rischio di aterosclerosi. Sempre per lo stesso motivo, è utile protendere per verdure e prodotti di origine controllata.

Il beneficio offerto dagli alimenti integrali

L’ultima delle risorse che permette di allungare l’aspettativa di vita di un individuo è legata al tipo di alimento che si va ad assumere.

Anche se apparentemente possono sembrare più gustosi ed invitanti, i cibi raffinati sono estremamente pericolosi per il nostro organismo. Zuccheri elaborati e troppo complessi non fanno altro che accrescere il livello di glicemia nel sangue.

A lungo andare, tutto questo potrebbe intaccare le funzionalità del pancreas e del fegato, causando disturbi di grave entità dal punto di vista fisico. A questo proposito é preferibile protendere per prodotti grezzi o integrali.

Tutti questi alimenti non sono trattati e vengono confezionati senza alcun tipo di intervento chimico e industriale. Essi comportano, quindi, un minor numero di calorie e sono facilmente digeribili.

Eravate a conoscenza di queste sane abitudini alimentari? Replicherete questi consigli nella vostra dieta quotidiana? A voi i commenti!