• Sab. Ott 1st, 2022

Perchè I Terremoti Si Verificano Di Notte? La Parola Alla Scienza!

Molti esperti hanno deciso di affrontare un argomento che, purtroppo, potrebbe toccare tutti noi. Ci riferiamo al terremoto, un fenomeno naturale potenzialmente distruttivo. Diverse persone hanno riportato come, a detta loro, la maggior parte dei terremoti si verifichi di notte, chiedendosi se fosse presente una correlazione tra l’orario e il fenomeno naturale. Ecco il parere degli esperti.

I terremoti avvengono per lo più di notte? La risposta dei geologi

Nonostante la maggior parte dei terremoti si verifichi durante le ore notturne, non esiste alcun legame tra le due cose. La Terra ruota continuamente su se stessa, così come le diverse placche tettoniche svolgono la stessa funzione in ogni momento della giornata.

Il terremoto si origina quando l’attrito tra le varie parti libera una grande quantità di energia. Tutto questo però, può accadere con le stesse probabilità sia di giorno che di notte.

Nessuna stagione quindi, così come i diversi orari della giornata, avrebbe la capacità di interferire con la frequenza e la manifestazione di un terremoto. Questo perché gli stessi fenomeni si ripetono in ogni fase del giorno e della notte senza differenze.

Gli ultimi terremoti si sono verificati di notte ed è proprio per questo motivo che molte persone si sono poste tale domanda. Secondo la scienza, il fenomeno è legato ad una pura casualità, poiché nessun orario è più propenso alla manifestazione di questo tragico accadimento naturale.

Quali sono i motivi per cui la gente pensa che i terremoti si verifichino con più probabilità durante la notte?

Finora abbiamo parlato di come molte persone abbiano dichiarato che, a detta loro, la maggior parte dei terremoti si verifichi proprio durante la notte.

I geologi hanno però testimoniato che si tratta di una casualità, in quanto i movimenti della Terra sono sempre gli stessi e un terremoto può manifestarsi da un momento all’altro senza preavviso.
Ma qual è, allora, il motivo per cui gli individui credono che tale evento si manifesti con maggiori probabilità durante le fasi notturne?

La questione é in realtà molto più semplice di quanto si possa pensare. Nella maggior parte dei casi, si è soliti svolgere diverse mansioni durante la giornata e si è quindi meno inclini a tutto ciò che ci circonda.

Questo è lo stesso principio secondo il quale alcuni rumori casalinghi si presenterebbero esclusivamente di notte. Anche in questo caso si tratta di vibrazioni e di oscillazioni che sono presenti anche di giorno, ma che noi non siamo soliti avvertire poiché distratti.

Durante la notte invece, appare tutto più definito, motivo per cui è più facile cogliere anche la più piccola scossa di terremoto. Secondo un meccanismo psicologico, l’uomo è più vulnerabile durante la fase del sonno ed è quindi più ricettivo nei confronti dell’ambiente circostante.

In conclusione, le statistiche non rivelano grandi differenze per quanto riguarda la possibilità di terremoto durante il giorno o durante la notte. Si tratta solamente di un pensiero collettivo legato ad una più alta sensibilità nelle ore serali da parte dell’uomo.

Secondo voi i terremoti si manifestano più di giorno oppure raggiungono il loro apice durante la notte? Avete mai provato la terribile sensazione di essere svegliati da una scossa di terremoto? A voi i commenti!