• Lun. Mag 20th, 2024

Allerta Per Nuovi Virus: OMS Ci Prepara Al Peggio!

Di recente ci sono stati degli allarmi generali per virus che l’OMS ha segnalato. Matteo Bassetti ci allerta quindi su quello che potrebbe succedere in futuro!

 

In un’intervista rilasciata a Fanpage.it, Hans Kluge, direttore europeo dell’OMS, sottolinea l’inevitabilità dell’emergere di nuove pandemie. Al centro della discussione vi sono i rischi legati al cambiamento climatico, all’inquinamento e alla perdita di biodiversità. Kluge evidenzia come queste minacce siano presenti già ora, e non solo proiezioni future, rendendo imperativa l’azione per il clima a tutela della salute globale. La preparazione dei sistemi sanitari per affrontare future emergenze sanitarie è fondamentale, secondo Kluge, che invita a eliminare le disuguaglianze sanitarie per prevenire efficacemente le pandemie.

L’intervista si svolge in occasione del ventesimo anniversario dell’Ufficio OMS di Venezia, dove Kluge discute degli obiettivi raggiunti e di quelli futuri, enfatizzando l’importanza di combattere le disuguaglianze sanitarie e di promuovere equità nella salute. Il ruolo dell’Ufficio di Venezia nel fornire strumenti politici, rapporti e iniziative per ridurre le disuguaglianze è messo in evidenza come fondamentale per il progresso verso società più sane e inclusive.

La pandemia di Covid-19 viene discussa come un campanello d’allarme sullo stato dei sistemi sanitari globali, evidenziando le profonde disuguaglianze esistenti e l’importanza di investimenti adeguati nella sanità pubblica. Kluge menziona anche la Malattia X, un termine che rappresenta patologie future non ancora identificate, sottolineando l’importanza della preparazione e della cooperazione internazionale.

L’articolo affronta inoltre il problema delle malattie trasmesse da vettori, come la dengue, e la loro crescente minaccia dovuta al cambiamento climatico. Kluge fa appello a un impegno globale per combattere le future pandemie e sottolinea l’importanza di un accordo globale contro le pandemie.

Infine, si discute dell’aumento delle diagnosi di cancro tra i giovani, analizzandone le possibili cause e come contrastarle, e delle sfide poste dall’invecchiamento della popolazione ai sistemi sanitari europei. Kluge conclude con un commento sulla proposta di modificare i finanziamenti all’OMS da parte di alcune forze politiche italiane, sottolineando l’importanza del sostegno globale alla sanità pubblica.

Cosa ne pensate? A voi i commenti!