• Mer. Nov 30th, 2022

Politica, Delineati I Capogruppi: Cosa Accade Adesso!

Da qualche giorno Ignazio La Russa si è insediato al Governo come prossimo Presidente del Senato. Scopriamo insieme che cosa è successo nel corso della prima riunione dei capigruppo al Senato.

 

Prima riunione in Parlamento: ecco il resoconto di Ignazio la Russa

Ignazio La Russa è il nuovo Presidente del Senato ed è proprio per questo motivo che intende svolgere la sua professione nel miglior modo possibile.

Qualche ora fa si è tenuta la prima riunione in Parlamento, la quale ha visto come protagonisti i vari capigruppo presenti al Senato. A parlare di quanto accaduto in aula è stato proprio il Presidente del Senato, che ha parlato di come i vari partiti si siano coalizzati al fine di trovare una soluzione efficiente in grado di assecondare il volere di tutti.

In aula si sono quindi ritrovati i Presidenti dei nove gruppi parlamentari che compongono il Senato. Fra questi troviamo Massimiliano Romeo per la Lega; Luca Ceriani per Fratelli d’Italia; Licia Ronzulli per Forza Italia, Antonio de Poli per Civici d’Italia Noi Moderati Maie; Peppe de Cristofaro per gruppo misto, Barbara Floridia per il Movimento Cinque Stelle; Simona Malpezzi per il PD e Raffaella Partita per Azione Italia viva. Al gruppo si è poi aggiunta la Unterberger, la quale rappresenta le varie autonomie.

Quale sarà l’obiettivo di una nuova riunione?

Secondo quanto riportato dalle fonti ufficiali, nelle prossime ore avverrà un incontro che si verificherà a Palazzo Madama. In questa occasione verranno eletti quattro vicepresidenti, otto segretari e tre questori.

I membri chiamati al voto avranno tre schede per esprimere le proprie preferenze anche se alcuni hanno parlato di poca equità, in quanto alcuni partiti non potranno essere presi in considerazione per quanto riguarda queste nuove elezioni.

La Russa è e quindi intervenuto sulla questione, ribadendo di non avere nulla in contrario contro la Ronzulli che, proprio come tutti gli altri, gode delle stesse possibilità e dei medesimi diritti.

Secondo il Presidente del Senato infatti, non esistono ruoli di serie A o di serie B, in quanto ognuno è chiamato a svolgere il proprio lavoro e deve fare di tutto per favorire l’efficacia del Parlamento.

Nel frattempo però, sono iniziate alcune contestazioni fra la Camera e il Senato, in quanto, per alcuni, La Russa eserciterebbe una funzione troppo invasiva rispetto alla posizione degli altri membri.

Questo ha fatto presente che in caso di incompatibilità sarebbe pronto a dimettersi, ma questo non è sicuramente il suo caso. Nelle prossime ore quindi, verranno prese molte decisioni importanti e La Russa svolgerà un ruolo fondamentale per tutte le fazioni presenti in Parlamento.

Qual è il vostro parere in merito all’operato del nuovo Presidente del Senato? Pensate che la sua figura sia diventata troppo invasiva o che il suo unico scopo sia quello di coadiuvare al meglio quanto accade all’interno del Parlamento? A voi i commenti!