• Mer. Nov 30th, 2022

Governo e Parlamento: Ecco Tutte Le Differenze!

Governo e Parlamento: questi due organi sono fondamentali per lo Stato italiano, ma capita di fare confusione e non capire perfettamente quali sono le differenze. In realtà ci sono distinzioni precise da fare…

 

Soprattutto con l’avvicinarsi delle elezioni, si sente spesso parlare di Governo e Parlamento. È facile, però, fare confusione e non capire esattamente le differenze tra l’una e l’altra cosa. In realtà, però, sono due organi che funzionano in maniera differente ed hanno anche dei compiti differenti che è necessario saper conoscere. Ecco quali sono le differenze e in cosa consistono.

Governo e Parlamento: cos’è e come funziona il Parlamento!

Innanzitutto, per capire quali sono le differenze tra il Governo e il Parlamento, è fondamentale comprendere a fondo la composizione e le funzioni svolte da entrambi questi organi. Il Parlamento è u organo che, per sua definizione, rappresenta la volontà popolare. Questo significa che viene eletto direttamente dal popolo. Il Parlamento è composto da due camere, di cui una è la Camera dei Deputati, composta a sua volta da 630 deputati eletti dai votanti che devono aver compiuto almeno 18 anni di età. Esiste poi anche il Senato della Repubblica, eletto però in questo caso soltanto da coloro che hanno compiuto 25 anni. Di conseguenza non basta la maggiore età come nell’altro caso. Un referendum popolare che sicuramente tutti ricorderanno, ha poi portato alla drastica riduzione del numero dei parlamentari e dei senatori. Esistono poi i senatori eletti dal popolo, che devono avere 40 anni o più, ed i senatori a vita, che sono coloro che vengono scelti per rivestire questa carica dal Presidente della Repubblica per alcuni meriti particolari. Nel Parlamento poi ci sono anche le commissioni parlamentari e i gruppi parlamentari. Un aspetto molto importante da comprendere è che il Parlamento ha un’azione legislativa, cioè ha il compito di discutere ed eventualmente approvare le leggi che vengono presentate. Questo percorso si articola in fasi differenti. Nell’iniziativa legislativa la legge da approvare viene proposta, nell’istruttoria vi si discute, ed in seguito la legge viene approvata. Entro un mese dall’approvazione è necessario procedere alla promulgazione. Entro 15 giorni, poi, c’è la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Governo e Parlamento: com’è e come funziona il Governo!

Una volta comprese le funzioni del Parlamento, è necessario passare a quelle del Governo. Il potere del Governo è esecutivo, a differenza di quello legislativo del Parlamento di cui prima. Di conseguenza, il compito del Governo è quello di applicare le leggi che vengono promulgate dal Parlamento. Quando viene delegato dal Parlamento o in caso di necessità molto urgenti, anche il Governo può legiferare, ma si tratta di un’occasione straordinaria. La formazione del Governo inizia con le consultazioni del Presidente della Repubblica che parla con le varie forze politiche comprendendo le loro posizioni. In seguito affida l’incarico al Presidente del Consiglio, che ha quindi l’obbligo di stilare una lista dei Ministri che lo affiancheranno durante il periodo del suo incarico. Entro 10 giorni, poi, il Governo deve presentarsi al Parlamento per ottenere la fiducia. Qualora non riuscisse ad ottenerla, si aprirebbe poi la crisi di governo. In base al tipo di crisi che si viene ad aprire, le dimissioni del Presidente del Consiglio possono essere obbligatorie, di rito oppure facoltative. Esistono organi indispensabili in un Governo, che sono rappresentati dal Presidente del Consiglio dei Ministri, dal Consiglio dei Ministri, dai Ministri stessi e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che affianca il Presidente. Esistono poi organi non indispensabili ma che possono essere presenti, come i ministri senza portafoglio o i sottosegretari. Alla luce di tutto questo, un’altra differenza con il Parlamento è che il Governo non viene eletto direttamente dal popolo. Quindi, le grandi differenze riguardano i due poteri distinti (esecutivo e legislativo) ma anche l’influenza che il popolo può avere con le elezioni. Voi che cosa ne pensate? Conoscevate già queste importanti differenze e siete riusciti a capire esattamente quali sono le funzioni svolte dai due organi? A voi i commenti!