• Sab. Ott 1st, 2022

Oggi parliamo di una “truffa” che da tempo avviene in nella maggior parte dei supermercati italiani. Ovviamente la vendita è il principale scopo di un negozio, motivo per cui, in molti casi, si parte all’attacco con strategie di marketing persuasivo, al fine di spingere i clienti a spendere di più. Ecco il fenomeno messo in atto dai supermercati.

 

Abile strategia dei supermercati: ecco come far spendere più soldi ai propri clienti

Nella maggior parte dei casi, quando si va a fare la spesa, si cerca di acquistare solo ciò di cui sia effettivamente bisogno. Spesso tutto questo viene annotato in fretta e furia onde evitare dimenticanze dell’ultimo minuto.

Inevitabilmente però, si finisce per comprare molto più di quanto pattuito, in quanto i supermercati sono in grado di promuovere le loro offerte e accattivarsi così i consumatori. Tutto questo può avvenire attraverso l’adozione di particolari strategie di marketing, che hanno come unico fine quello di farci acquistare di più di quanto effettivamente ci serva.

Ogni strategia si basa su dinamiche ben precise, ed è per questo che in ogni supermercato vengono replicate delle condizioni che portano l’acquirente a comprare più cose del dovuto.

Quante volte capita di ascoltare della musica rilassante al supermercato? Si può pensare che questa sia una scelta del tutto casuale ma non è così, in quanto il ruolo della musica è quello di portare il cliente a godersi la sua esperienza supermercato.

Questo significa esaminare con più cura le varie corsie, soffermandosi su prodotti che, in un momento di fretta, non si avrebbe la possibilità di acquistare.

Anche la disposizione dei prodotti e degli scaffali non è lasciata al caso, in quanto i prodotti più costosi appaiono all’altezza dei consumatori, mentre quelli più economici in posizioni più difficili da raggiungere.

La stessa cosa riguarda l’aspetto con il quale vengono presentati i vari prodotti. Sarà molto difficile trovare in esposizione della carne scura o del pesce non più fresco. Tutte queste tecniche non fanno altro che far aumentare la voglia del consumatore di acquistare altre cose, facendogli spendere più di quanto questo sia portato a fare.

La persuasione psicologica del supermercato

Ogni supermercato si avvale di tecniche particolari per cercare di accattivarsi vendite sempre alte. Proprio per questo motivo, i beni più costosi occupano una posizione di rilievo rispetto a quelli economici.

Molte volte cioccolatini, tavolette di cioccolata, liquori e sfizi vengono collocati in espositori di lusso, spesso al centro del supermercato. La stessa cosa non si può dire per quanto riguarda i beni di uso comune, come il pane e le uova, molte volte confinati nei reparti di appartenenza.

Allo stesso tempo, sono proprio i beni di prima necessità ad ingannarci, in quanto nascosti agli occhi del pubblico. Nella maggior parte dei casi, questi vengono collocati in scaffali poco visibili, in modo che il consumatore debba osservare con attenzione tutto ciò che lo circonda.

In questo modo è inevitabile non osservare cose che, in un primo momento, non si era pensato minimamente di acquistare.

Eravate consapevoli delle strategie messe in atto dai supermercati al fine di far spendere più soldi ai loro acquirenti? A voi i commenti!