• Mer. Nov 30th, 2022

Bonus Governo Draghi: 600 Euro A Chi Spettano!

Lo Stato ha deciso di andare incontro agli italiani per sopperire alle esigente di tutti quei cittadini che non riescono a far fronte alle numerose spese. Ecco a chi spettano i 600 euro di Bonus!

 

Welfare sociale: ecco come lo Stato ha pensato di aiutare le aziende

Il periodo storico che stiamo vivendo non è sicuramente facile per nessuno. I privati e le aziende stanno infatti provando sulla propria pelle le difficoltà dell’inflazione, del rincaro e della perdita del lavoro.

Purtroppo questa situazione durerà ancora a lungo, ed ecco perché il Governo deve far di tutto per aiutare i cittadini e le aziende, supportandoli nella vita di tutti i giorni. Il Decreto aiuti bis ha deciso di concedere una nuova fonte di sostegno alle aziende, dando ai datori di lavoro l’opportunità di aiutare i propri dipendenti con dei benefit che consentano loro di pagare le bollette.

Si tratta di una riforma che viene annoverata nei Fringe benefit aziendali, ovvero dei privilegi accessori che, in alcuni casi, possono fare la differenza per quanto riguarda la situazione familiare.

Questi possono essere utilizzati per pagare le bollette del gas, della luce, ma anche quelle dell’acqua, in quanto sono tutte spese di cui l’individuo non può fare a meno.

Per cosa potrà essere utilizzato il nuovo bonus da 600 €?

Lo Stato ha quindi deciso di aumentare la soglia del bonus per i Fringe benefit aziendali. Pare infatti che questo potrà arrivare ad un massimo di 600 € per individuo, motivo per cui sono stati stanziati più di 80 miliardi di euro.

Ovviamente la Legge individua dei tetti limite che non dovranno mai essere sfiorati, ma che faranno sicuramente la differenza per tutti quei privati che non riescono a saldare i propri conti in maniera autonoma.

Questi provvedimenti saranno molto utili in quanto andranno a supportare l’individuo nelle spese di tutti i giorni, ma anche il datore potrà trarne beneficio. Parliamo infatti di pagamenti che potranno essere completamente dedotti dall’imponibile fiscale e che pertanto non saranno soggetti ad ulteriori tassazioni.

Al momento questa soluzione sarà resa valida solamente per il 2022, in quanto bisogna verificarne l’efficacia prima di rinnovarla e renderla ufficiale. Dopo il 31 dicembre esiste la possibilità di proroga, ma anche l’eventualità legata al fatto che questo bonus torni a valere come in passato.

In alcuni casi si parla invece di un ulteriore aumento, che porterà i 600 € del bonus ad una cifra finale di circa 800 €, ma solo se verranno verificati alcuni requisiti ben individuati dalla Legge.

Eravate a conoscenza di questa possibilità che il Governo ha deciso di concedere alle aziende per tutelare la figura dei propri lavoratori? A voi i commenti!