• Mar. Set 27th, 2022

Bonus E Sovvenzioni: Non Aiutano Nessuno!

Lo Stato italiano ha cercato di aiutare le persone in questo periodo storico, elargendo vari bonus, ma con il caro vita in atto, sono serviti a qualcosa?

 

L’Italia sull’orlo del precipizio: prezzi sempre più alti

I prezzi della vita sono estremamente in rialzo, tanto che anche andare a comprare qualche panino in panetteria è diventato estremamente costoso. Fare la benzina comporta una spesa notevole, così come pagare le bollette che ogni mese le compagnie di elettricità e gas ci recapitano a casa.

L’economia italiana è al collasso e il Governo si è impegnato personalmente in alcune riforme che vadano a supportare gli italiani durante questo momento di crisi. Nonostante i fondi investiti in questo settore, i benefici riscontrati sono davvero miseri poiché l’aiuto del Governo non è riuscito a risolvere in alcun modo questo grande deficit economico.

Finora sono stati investiti più di 60 miliardi di euro in bonus che non riescono ad aiutare nessuno in maniera concreta e che, molto probabilmente, andranno ad incidere negativamente sulle tasche del Governo. I vari calcoli hanno poi testimoniato come 120 miliardi di euro siano stati prelevati da altre risorse per sostenere questo periodo economico a dir poco drammatico.

Il Governo italiano non sa più come aiutare i suoi cittadini

Questa volta lo Stato si è messo in gioco e ha tentato, fin dal primo momento, di aiutare i propri cittadini nella maniera più corposa possibile.

Allo stesso tempo però, è impossibile non tener conto dei limiti che tendono a subentrare sul lungo periodo, soprattutto se pensiamo che il costo delle materie prime e di tutte le risorse di cui abbiamo bisogno continua a lievitare senza alcun tipo di tregua.

Ovviamente anche gli stipendi dei lavoratori non aumentano a causa di alcuni motivi ben specifici, in quanto realizzare un prodotto è molto più costoso che in passato e anche gli imprenditori sono costretti ad alzare i prezzi per sostenere tutte le spese.

Secondo il Governo quindi, solamente attuare delle manovre più incisive potrà limitare i danni che andranno a manifestarsi laddove l’inflazione dovesse continuare ancora a lungo.

Bisogna quindi rivedere in che modo distribuire i vari bonus e tutti i mezzi che possono fare la differenza per le famiglie più indigenti d’Italia. Secondo il parere degli esperti, bisognerebbe intervenire attraverso delle deduzioni fiscali che vadano a tagliare i costi delle varie imprese.

Così facendo, queste potrebbero affrontare in maniera più equa il rincaro dell’energia e del gas e fare di tutto per incentivare i propri lavoratori senza doverli licenziare. L’ipotesi di dedurre i ricavi potrebbe migliorare le sorti delle aziende duramente colpite dalla crisi, ed è per questo che si sta cercando di ampliare questa riforma, rendendola disponibile anche per i nuclei familiari, almeno per quanto riguarda il pagamento delle bollette.

Siete favorevoli all’adozione di questa nuova riforma per aiutare le famiglie italiane in questo periodo di grande crisi economica? A voi i commenti!