• Dom. Set 25th, 2022

Bancomat: Arriva La Batosta! Ecco Cosa Cambia!

In arrivo una brutta sorpresa per tutti i possessori di Bancomat. Ecco quanto toglieranno dal vostro conto ad ogni vostro prelievo.

Un grande cambiamento sta per colpire chi ha un Bancomat. Quotidianamente ci sono tantissimi correntisti che vanno allo sportello ATM per prelevare soldi. La situazione potrebbe completamente mutare, ma in peggio. Tra le voci che girano c’è la seguente: dei risparmiatori potrebbero ritrovarsi con un addebito corrispondente a 1,50. Ciò per ogni prelievo effettuato allo sportello. Volete sapere chi colpirà questa vera e propria mazzata? Ecco la risposta a questo vostro interrogativo.

Bancomat: cosa sta per succedere?

Si mormora che Bancomat Spa abbia in programma il controllo dei metodi di remunerazione. Questi ultimi riguardano il servizio di prelievo della moneta di tipo cartaceo. Tale controllo dovrebbe verificarsi su una precisa categoria, costituita dai correntisti che vanno a prelevare in altri sportelli differenti da quelli della propria Banca. Attualmente non esistono delle sicurezze su quest’argomentazione. Difatti ulteriori aggiornamenti in merito si potranno avere verso la fine di aprile.

Lo svantaggio dovuto dai cambiamenti correlati al Bancomat

Oggigiorno quasi tutti gli istituti bancari permettono il prelievo con la carta Bancomat, allo sportello di una Banca diversa da quella personale. In questi casi si applica una commissione che non considera il totale dei soldi prelevati dall’ATM. Oltre ciò, la Banca emittente della carta riconosce una commissione interbancaria, all’istituto bancario proprietario dello sportello ATM. In caso di approvazione della richiesta di Bancomat Spa, le commissioni di prelievi in sportelli differenti saranno decise da ogni istituto di credito titolare. Quindi da ogni proprietario dello sportello ATM presso il quale avviene il prelievo di denaro.

Bancomat: chi subirà la penalizzazione?

In questa circostanza le più colpite saranno indubbiamente le Banche online e quelle locali. La soglia massima dovrebbe corrispondere, come è stato sottolineato precedentemente, alla cifra di 1,50 euro. Questa somma sarà applicata direttamente sul prelievo e sarà interessata da una revisione in forma annuale. Oggi invece la commissione interbancaria viene decisa ogni 2 anni. Comunque una tale decisione, se presa, entrerebbe in vigore dopo circa 12-18 mesi, per motivi tecnici.

Che ne pensate di questa novità? A voi i commenti!