• Gio. Ott 6th, 2022

Aumento Generi Alimentari: Quali I Più Cari!

Fare la spesa al giorno d’oggi costa davvero molto più caro, rispetto a ieri. Andiamo a vedere nel dettaglio come sono aumentati i prezzi dei generi alimentari!

 

Fare la spesa nel 2022: ecco come sono aumentati i prezzi

Fare la spesa nel 2022 può risultare in alcuni casi una vera e propria missione, poiché il carrello è sempre più vuoto mentre lo scontrino è sempre più alto. Secondo un calcolo effettuato dall’Istat, fare una spesa costa circa 600 € in più rispetto a quanto si sarebbe speso l’anno scorso.

Gli aumenti si sono abbattuti su tutti i beni di prima necessità tra cui alcuni generi alimentari di cui non si può proprio fare a meno, come ad esempio il pane, la pasta e anche l’acqua. Un aumento così drastico non si registrava dal 1984 e, a quanto pare, i rincari sono destinati a salire ancora, comportando un grave rischio per tutte le famiglie.

I prezzi sono aumentati in quanto l’energia e la siccità hanno gravemente influito sulla produzione alimentare, comportando un innalzamento dei costi di circa il 10% in più.

Quali sono i prodotti alimentari che costano di più?

Durante i periodi di crisi, i beni alimentari che subiscono un forte rincaro sono quelli che vengono consumati con più frequenza. Di questo rapporto se ne è occupata Coldiretti, che ha scoperto come le aziende agricole siano costrette ad aumentare il costo finale del prodotto a causa del prezzo troppo elevato delle varie fasi produttive.

A risentirne di più sono state la frutta e la verdura, in quanto la siccità ha danneggiato la maggior parte dei raccolti e i pochi alimenti superstiti sono stati venduti ad un prezzo triplicato. Pomodori, zucchine, carote, patate e insalata sono arrivati a costare una vera e propria fortuna mentre, ultimamente, sembrano andare al ribasso alimenti come le arance e le banane.

A subire il danno di questa crisi sono sicuramente i consumatori che, con la cifra destinata alla spesa, portano a casa molti meno prodotti rispetto al passato. Non se la cavano meglio le aziende agricole, le quali devono sostenere dei costi che, purtroppo, non hanno un rendiconto favorevole.

Basti pensare al costo delle bollette della luce e del gas, che vanno a comportare una grave spesa che a sua volta genera un aumento spropositato del costo del prodotto finale.

Anche in questo caso a subire un grandissimo rialzo sono stati i mangimi per gli animali. Purtroppo non sappiamo ancora come potrà cambiare la situazione nei prossimi mesi, anche se possiamo affermare che al momento non è sicuramente delle migliori.

Ovviamente la possibilità di aumentare il debito pubblico è alle porte, anche se si dovrebbe far di tutto per evitare che una cosa simile possa accadere.

Qual è il vostro pensiero in merito all’aumento del costo della vita e dei generi alimentari? A voi i commenti!