• Mer. Nov 30th, 2022

Le Bollette Italiane Sono Le Più Costose: Ecco Il Motivo!

L’Italia è sicuramente uno dei Paesi europei più colpiti dalla crisi economica. Inoltre recenti studi hanno dimostrato come l’Italia sia fra i Paesi costretti a pagare di più l’elettricità! Per qual motivo?

 

L’Italia colpita dalle bollette: è il Paese a pagare l’importo più alto

Tutti abbiamo potuto avvertire gli effetti dell’inflazione sulla nostra pelle ma, a quanto pare, l’Italia è fra i Paesi ad essere più colpiti dall’aumento delle bollette.

Secondo alcune statistiche molto recenti, gli italiani sono costretti a pagare importi che vanno a superare di molto la media europea. Tutti gli altri Paesi dell’Unione infatti, spendono molto meno per le loro risorse, anche se non si sa bene il motivo di questa scelta.

Per alcuni tutto questo sarebbe determinato dalla diversità delle varie fonti di energia messe a disposizione, oppure dalla varietà dei fornitori di cui l’Italia si avvale.

Ad ogni modo i settori a pagare il prezzo più caro sono quelli della ristorazione e del turismo, i quali riescono a pagare bollette di circa il 70% più care rispetto a Paesi come Francia e Spagna. Con l’avvento dell’inflazione queste cifre sono lievitate a sproposito, tanto che il divario con gli altri Paesi Europei è cresciuto ancor di più.

Allo stesso tempo l’Italia è uno dei Paesi che spende di più per procurarsi le risorse di cui hai bisogno, in quanto parliamo di investimenti che superano i 60 miliardi di euro. Oltre al danno quindi, anche la beffa, in quanto non solo spendiamo di più per accaparrarci le risorse di cui necessitiamo, ma finiamo poi per pagarle il doppio anche quando le abbiamo già acquistate.

L’inflazione e l’aumento dell’importo della bolletta

Come se questa situazione non fosse già di per sé abbastanza grave, negli ultimi due mesi abbiamo subito un ulteriore aumento per quanto riguarda il costo degli alimenti e delle materie prime.

Anche questo è un elemento di cui non si può parlare universalmente, in quanto ogni Paese ha le sue leggi e i dati variano quindi di Nazione in Nazione. Molto probabilmente l’errore dell’Italia è stato quello di non aver diversificato a sufficienza le varie risorse.

Questo ha fatto sì che non si effettuasse una scelta nemmeno nei confronti dei fornitori, che hanno sicuramente approfittato della situazione per portare acqua al loro mulino.

A tutto questo bisogna aggiungere anche la perdita del potere d’acquisto in quanto, nonostante il costo dell’energia aumenti a sproposito, l’entità degli stipendi e dei salari rimane sempre lo stesso.

Così facendo gli italiani sono costretti a compiere delle scelte, molte delle quali vedono delle rinunce che non consentono loro di vivere una vita dignitosa.

Eravate a conoscenza della situazione dell’Italia in merito alla sottoscrizione dei nuovi accordi per il commercio dell’energia elettrica e per la scelta dei fornitori? Qual è il vostro pensiero in merito ai prezzi che il Bel Paese deve sostenere quotidianamente? A voi i commenti!