• Gio. Ott 6th, 2022

Nella pasta, alimento amato dagli italiani e non solo, dopo una serie di indagini, è emerso che in moltissimi marchi  vi siano degli insetti. Ecco che cosa abbiamo scoperto in merito.

 

Anomalia nella pasta italiana: molte segnalazioni in arrivo

Sempre più prodotti vengono ritirati dal commercio in quanto ricchi di sostanze che non fanno proprio bene alla salute. Esistono dei beni di prima necessità che, invece, vengono ritirati dagli scaffali in quanto non rispettano le norme basilari della sicurezza e dell’igiene.

Una delle ultime segnalazioni riguarda per l’appunto la pasta. Su alcuni marchi sono state effettuate diverse analisi e ognuna di queste avrebbe rintracciato all’interno della risorsa diversi tipi di insetti. A quanto pare, questi non solo verrebbero macinati e triturati durante la fase della produzione ma, in alcuni casi, sono stati trovati interi all’interno della confezione.

Parliamo dei classici vermetti o delle farfalline della pasta che, sebbene del tutto innocui, non fanno di certo fare i salti di gioia a chi li trova.

Come si formano gli insetti all’interno dei pacchi di pasta?

Trovare gli insetti all’interno dei pacchi di pasta è davvero molto comune, ma per quanto riguarda alcune marche, è diventato una vera e propria consuetudine.

In molti si chiedono come questi insetti riescano a svilupparsi all’interno dei pacchi di pasta e la risposta è davvero molto interessante. Quando si raccolgono i cereali, questi potrebbero avere al loro interno delle uova di parassita che non sempre riescono ad essere annientate nelle varie fasi di realizzazione della pasta.

Nonostante i vari trattamenti quindi, le uova riescono a sopravvivere, portando a termine le varie fasi e permettendo alla larva di nascere e poi di svilupparsi. Si tratta di un avvenimento molto comune ed è sorprendente sapere che alcuni di questi parassiti possono depositare più di 600 uova in pochi minuti.

L’unico modo per debellare questa possibilità è quello di effettuare le varie lavorazioni ad alte temperature, in quanto le uova non riescono a sopravvivere al caldo.

È stato inoltre appurato che la presenza di questi insetti non va in alcun modo ad arrecare danno alla salute dei consumatori, ma potrebbe causare disgusto e reazioni allergiche.

Al momento, sono in corso molte analisi per valutare il rispetto dei canoni igenici da parte dei brand di pasta accusati di questo illecito, motivo per cui non è ancora stato fatto il nome di nessun produttore italiano.

Cosa bisogna fare per eliminare gli insetti dalla pasta?

Può sempre capitare di trovare alcune farfalline nel mobile in cui si conserva la pasta, ma esistono dei metodi che possono ridurre al minimo questa possibilità.

La prima cosa da fare consiste nel pulire in maniera accurata la dispensa e magari utilizzare dell’aceto per disinfettare il tutto. È poi bene chiudere i pacchetti di pasta oppure riporre i diversi formati in contenitori ermetici.

I rimedi della nonna consigliano inoltre di creare dei piccoli sacchettini con foglie di alloro da mettere negli angoli onde evitare la formazione di insetti.

Avete mai trovato degli insetti nel mobile della pasta? Eravate a conoscenza dei trucchi per eliminarli in maniera definitiva? A voi i commenti!