• Mer. Nov 30th, 2022

Pellet Contraffatto: Sequestrati Quintali Dalla Guardia Di Finanza!

Pellet contraffatto: in Basilicata è avvenuto il sequestro da parte delle fiamme gialle di quintali di pellet con un potere calorifero indicato che in realtà non corrispondeva alla realtà. Ecco cosa è successo.

 

Il pellet è molto utilizzato soprattutto in questo periodo dell’anno in cui il freddo sta per arrivare. Immancabilmente sono arrivati anche i sequestri per quintali di pellet contraffatto, che infatti non è realmente in grado di scaldare gli ambienti. Il titolare di un’impresa di Satriano di Lucania è finito sotto accusa per frode, anche se l’intervento della Guardia di Finanza si è svolto a Potenza.

Pellet contraffatto: sequestrati 10.500 chili pronti alla vendita!

Si è conclusa in queste ore l’operazione delle fiamme gialle che hanno sequestrato ben 10.500 chili di pellet, che sarebbe stato presto destinato alla vendita. È finito sotto accusa un imprenditore di Satriano di Lucania, dopo un’operazione della Guardia di Finanza per la tutela del Made in Italy e contro la contraffazione. Lo scopo è anche quello di evitare che prodotti potenzialmente pericolosi vengano messi sul mercato, ma in realtà in questo caso si è trattato una frode e non di un reale pericolo per le persone. Il titolare dell’azienda è sotto accusa proprio per frode, dopo il sequestro che si è svolto a Potenza. Infatti, con il supporto tecnico dei colleghi del Nucleo speciale beni e servizi si è potuto procedere ed alla fine è emerso che il pellet non scaldava come realmente era indicato sulle confezioni. Questo è il motivo per cui l’accusa è proprio quella di frode. Nello specifico, infatti, era indicato un potere calorifero non corrispondente alla realtà. La Guardia di Finanza che ha provveduto al sequestro ha fatto sapere che, con questa specifica operazione, si è evitato che altri consumatori procedessero all’acquisto del pellet, che era proprio in procinto di essere messo sul mercato. Non è chiaro se altri quantitativi siano già stati acquistati in precedenza e se magari siano stati dei clienti truffati in passato a far partire la segnalazione. Quello che è stato richiesto è di prestare sempre attenzione ai venditori dai quali si acquistano prodotti del genere.

Pellet contraffatto: la truffa del potere calorifero!

La truffa a cui bisogna fare attenzione nel momento in cui si va ad acquistare il pellet, e che riguarda anche questo caso specifico, è quella del potere calorifero. È quella che causa problemi poiché dal venditore viene indicato un alto potere di riscaldare gli ambienti, mentre al momento dell’utilizzo del pellet, ci si accorge che non scalda, cosa che ovviamente causa problemi soprattutto durante la stagione fredda. Ad esempio, sui sacchi di pellet rinvenuti dalla Guardia di Finanza durante il sequestro, erano indicati dei lavori chimico fisici irrealistici. Le prestazioni del pellet non corrispondevano a quanto indicato e non sarebbe mai stato possibile. Ovviamente all’occhio di un acquirente è difficile rendersi subito conto che dietro si può nascondere una frode di qualche tipo. Per questo motivo il consiglio è quello di confrontare il pellet che si va ad acquistare con quello che appartiene alle marche più note e ai venditori riconosciuti. In questo modo si può comprendere quando i valori indicati sono eccessivi e non trovano corrispondenza nella realtà. In ogni caso, il sequestro di pellet contraffatto avvenuto in Basilicata è soltanto uno dei tanti che si stanno registrando anche in questo periodo. Anche in provincia di Salerno c’è stato un sequestro che ha coinvolto del pellet, in questo caso, potenzialmente nocivo per la salute. Il sequestro ha riguardato 7mila pacchi di pellet non certificato ed anche del presunto combustibile green. Ovviamente alcuni tipi di pellet possono causare dei problemi alla salute visto che poi il materiale viene bruciato e si diffonde nell’aria. È stato anche questo il caso, e probabilmente si tratta solo dei primi sequestri per questa nuova stagione. Voi che cosa ne pensate? Vi è capitato di avere a che fare con del pellet che non scaldava e pensate di essere finiti vittima di truffe? A voi i commenti!