• Mer. Nov 30th, 2022

Pensioni: In Arrivo 500 Euro In Più Sul Cedolino, Ecco Perché!

Pensioni: per il prossimo mese è previsto un aumento di 500 euro una tantum. L’incremento del cedolino, però, non è previsto per tutti ma riguarda soltanto alcune categorie. Ecco quali.

 

Si tratta di un periodo particolarmente difficile per moltissimi italiani. L’inflazione ha superato i livelli che erano già stati preventivati ed il carovita sta aumentando, soprattutto con l’arrivo dei mesi invernali e l’incremento dei prezzi delle bollette. Proprio per questo motivo si è deciso di inserire, una tantum, un bonus da 500 euro nei cedolini di alcune pensioni. Ecco perché e a chi toccheranno.

Pensioni: ecco chi ha diritto ai 500 euro in più!

Gli italiani stanno attraversando un periodo di grande difficoltà economica. Questo ovviamente colpisce soprattutto chi riceve stipendi bassi o i pensionati. Il carovita, il caro bollette e l’aumento dell’inflazione stanno portando ad un incremento di persone che non riescono ad arrivare a fine mese. In tanti sono costretti anche a rivolgersi ad associazioni di beneficenza per mangiare. In questo contesto, il governo Draghi che ora cederà il passo al nuovo esecutivo, ha stabilito un bonus per alcune pensioni. Molti anziani ricevono la pensione minima, che non arriva ai 523 euro e per questo motivo si deve arrivare alla quota minima. A queste persone che ricevono la pensione minima è rivolto questo bonus che sarà assegnato soltanto una tantum. Nonostante sia abbastanza sostanzioso, dato che si parla di 500 euro in più, non sarà regolare ma avverrà soltanto in questa occasione. Questo incremento delle pensioni sul cedolino per il prossimo mese fa parte delle misure volute da Mario Draghi e dal suo governo per aiutare gli italiani in difficoltà in questo contesto di crisi. In molti però hanno fatto notare che tali aiuti non sono sufficienti, proprio perché arrivano una tantum e non permettono ai pensionati di vivere in maniera normale tutti i mesi. Per questo in tanti stanno aspettando di vedere le mosse del nuovo esecutivo, che ha sempre assicurato di occuparsi di questo problema. Il governo che sarà probabilmente capitanato da Giorgia Meloni, dovrebbe prevedere aiuti più sostanziosi con cifre più alte per le fasce in difficoltà, almeno secondo quanto promesso durante la campagna elettorale.

Pensioni: i provvedimenti in programma con il nuovo governo!

Il nuovo governo, probabilmente gestito da Giorgia Meloni, prevede nuovi provvedimenti in merito alle pensioni e agli aiuti per coloro che si trovano in difficoltà. La Meloni aveva già promesso in campagna elettorale di voler adeguare le cifre delle pensioni, anche quelle minime, a quello che è l’attuale aumento dell’inflazione e quindi il 9%. Allo stato attuale si tratta soltanto di una volontà da parte del nuovo governo, ma se riuscisse a concretizzarsi l’incremento delle pensioni sarebbe davvero significativo. Nel frattempo in quella che è diventata la nuova maggioranza, ci sono anche delle ipotesi sull’aumento fisso delle pensioni minime. Alcuni hanno proposto di pensare ad un incremento che porti coloro che ricevono la pensione minima ad ottenere una quota mensile pari a 1000 euro. Un aumento che sarebbe molto importante e potrebbe sicuramente aiutare tante persone in difficoltà. Tutto questo però si scontrerà con la realtà del bilancio dello Stato e con tanti altri problemi che potrebbero impedire la concretizzazione di queste promesse. Nel frattempo al vaglio del governo che andrà a formarsi presto, c’è anche l’ipotesi di introdurre l’Opzione Uomo, così come si è fatto per l’Opzione Donna, per andare in pensione in maniera anticipata. Questo però porterebbe a dei tagli che potrebbero raggiungere il 30%. La nuova coalizione, in tutta evidenza, intende quindi concentrarsi anche sulle pensioni. L’erogazione di queste ultime potrebbe arrivare a raggiungere, nei prossimi anni, il 18% del PIL italiano, cosa che potrebbe rappresentare un serio problema. Il governo quindi dovrà occuparsi della cosa con grande attenzione e nel prossimo periodo ci saranno certamente novità. Voi che cosa ne pensate? Sapevate che ci sarebbero stati questi 500 euro in più nel cedolino per chi riceve la pensione minima e lo ritenete un aiuto sufficiente? A voi i commenti!