• Mer. Lug 24th, 2024

Indagine Scandalo su Chico Forti: Minacce e Intrighi Carcerari!

Esplosiva indagine della Procura di Verona su Chico Forti, accusato di aver chiesto alla ‘ndrangheta di minacciare Marco Travaglio e Selvaggia Lucarelli. Scopri i dettagli shock.

 

Indagine Scandalo su Chico Forti: Minacce e Intrighi Carcerari.

La Procura di Verona ha avviato un’indagine esplosiva, priva di indagati e ipotesi di reato, dopo che un detenuto del carcere di Montorio ha rivelato che Chico Forti, recentemente rientrato in Italia dagli USA e recluso nello stesso istituto, gli avrebbe chiesto di contattare membri della ‘ndrangheta per “mettere a tacere Marco Travaglio, Selvaggia Lucarelli e un’altra persona”.

Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano e Corriere della Sera, in cambio Forti avrebbe promesso aiuto futuro una volta liberato. La confidenza, raccolta da un operatore penitenziario, ha portato la Procura ad avviare un’indagine serrata. “Abbiamo già avvertito le istituzioni e sentito tutti i protagonisti possibili. Non è una fesseria, ma non aggiungo altro,” ha dichiarato il capo della Procura, Raffaele Tito.

Tre testimoni sono stati ascoltati, inclusi un secondo detenuto che avrebbe assistito all’incontro tra Forti e il presunto intermediario della ‘ndrangheta. Il fascicolo, attualmente contro ignoti, non ha ancora individuato il reato.

Le istituzioni coinvolte nella vicenda includono il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, la Prefettura di Verona, il Tribunale di sorveglianza e la Dda di Torino. Una delle ipotesi sull’astio verso Travaglio e Lucarelli potrebbe essere il titolo sensazionalistico con cui Il Fatto Quotidiano annunciò il ritorno di Forti in Italia: “Benvenuto assassino”. Forti, 64 anni, era stato estradato dopo aver scontato anni di carcere in Florida per l’omicidio di Dale Pike, avvenuto nel 1998.

Anche il Garante nazionale dei detenuti sta verificando le accuse. “Se confermati, questi fatti sarebbero molto gravi. Al momento, sono stati avviati solo gli accertamenti nei limiti delle facoltà del Garante,” ha dichiarato una fonte interna.

Il senatore Walter Verini del PD ha sollevato la questione in Parlamento, esortando il ministro della Giustizia Nordio a rispondere urgentemente. “Questa vicenda è drammatica e inquietante. Chiederemo risposte immediate,” ha dichiarato. Anche Giuseppe Conte, presidente del M5s, ha espresso solidarietà a Travaglio e Lucarelli, sollecitando chiarezza dalla Presidente Meloni, che accolse Forti all’aeroporto con grande enfasi.