• Mar. Set 27th, 2022

Fatture False In Italia: Arresti Di Massa!

Un funzionario dell’Agenzia Dell’Entrate e diverse persone sono state arrestate in queste ore per aver emesso fatture false. Si è scoperta così un’evasione fiscale con cifre da capogiro!

 

Fatture false e diversi arresti: ecco il blitz dei carabinieri

Nelle ultime ore, diverse pattuglie di Carabinieri e agenti della Guardia di Finanza sono riuscite a portare a termine un’indagine che ha rivelato la presenza di moltissime fatture false.

Si tratta di un’evasione fiscale che supera i 20 milioni di euro, i quali sono stati utilizzati per sovvenzionare alcune attività appartenenti alla ‘NDrangheta e più precisamente alla famiglia Arena sita a Isola di Capo Rizzuto. Le inchieste aperte dalle forze dell’ordine hanno quindi riscontrato un’anomalia che è stata a sua volta confermata dall’Agenzia delle Entrate.

Sono quindi partite diverse indagini da parte della Procura di Brescia, la quale ha autorizzato delle ordinanze di custodia cautelare nei confronti di tutti quelli che sono risultati coinvolti in questo affare estremamente losco.

Al momento gli indagati sono più di 30 e sembrerebbero tutti collegati a delle associazioni di stampo mafioso, che da sempre si occupano di riciclaggio, trasferimento di valori, reati tributari e anche di favoreggiamento.

Inchiesta dei Carabinieri porta all’arresto di 33 persone

Il maxi blitz organizzato dalle forze dell’ordine ha individuato più di 30 persone che sembrano essere collegate a questo reato. Ovviamente i responsabili non risiedono tutti nella stessa regione, ma sarebbero stati individuati in Sardegna, Piemonte, Veneto, Lombardia, Calabria, Umbria e Basilicata.

Tutti avrebbero però dei legami molto stretti con la ‘Ndrangheta, una società mafiosa che vede le sue origini proprio in Calabria. I Carabinieri quindi, si sono occupati di effettuare degli accertamenti che hanno permesso di scovare fatture false e un’evasione fiscale di più di 20 milioni di euro.

A quanto pare sarebbe un altro il fatto che ha lasciato interdetti i Carabinieri, ovvero il coinvolgimento di un funzionario dell’Agenzia delle Entrate, a sua volta ritenuto responsabile di questa grande anomalia.

L’uomo, una volta individuato, è stato accusato di corruzione in quanto avrebbe facilitato l’erogazione di certi servizi di carattere fiscale, favorendo quindi l’intento di questa associazione malavitosa. Tutto è stato poi certificato da alcuni monitoraggi che hanno fatto emergere altre incongruenze e alcuni elementi che non hanno fatto altro che andare a certificare questa mancanza nelle casse dello Stato.

Ovviamente il tutto è stato enfatizzato da quegli imprenditori in difficoltà che, nonostante la crisi economica, fanno di tutto per rispettare la Legge, ma che sembrano gli unici a pagare quanto dovuto allo Stato.

Al momento quindi, le indagini sono ancora in corso poiché si teme che molte altre persone siano coinvolte in questi affari loschi e la Polizia sta facendo di tutto per individuare i responsabili.

Qual è il vostro pensiero in merito a questo triste fatto che, in qualche modo, va a gravare negativamente sull’economia italiana? Pensate che la Legge riuscirà a fare il suo corso o ancora una volta non si otterrà altro che un clamoroso buco nell’acqua? A voi i commenti!