• Mer. Nov 30th, 2022

Crollo Università a Cagliari: Ecco Cosa è Successo!

Attimi di terrore a Cagliari dove, nella tarda serata del 18 ottobre, è crollata l’Aula Magna dell’Università. Fortunatamente non ci sono stati né morti né feriti, visto che a quell’ora non c’erano studenti. Per un soffio non si è sfiorata la tragedia. Ora l’Ateneo rimane chiuso per tutte le verifiche del caso. Ecco gli aggiornamenti sulla vicenda!

 

Crolla l’Aula Magna dell’università di Cagliari: nessun ferito

Tragedia sfiorata a Cagliari dove, poche ore fa, è crollata l’Aula Magna dell’Università. Non ci sono feriti né morti, ma poteva essere in disastro. Se il crollo fosse avvenuto solo qualche ora prima, saremmo qui a raccontare una cosa diversa. Ma per fortuna alle nove di sera, quando la struttura é collassata, non c’era nessuno studente in aula. Anche i Vigili del fuoco, intervenuti prontamente, hanno tirato un sospiro di sollievo quando, scavando sotto le macerie, si sono resi conto che lì sotto non c’era nessuno. Una tragedia sfiorata. Nel dettaglio, a crollare è stata una parte dell’edificio in cui ha sede la facoltà di Lingue. Tutto è avvenuto tra le 21 e le 22 del 18 ottobre. Le lezioni erano terminate alle 20. Da notare che, a poche decine di metri dall’aula crollata, ci sono la mensa universitaria e la biblioteca della facoltà degli Studi Umanistici. Ovviamente, la magistratura ha aperto un’inchiesta per far luce sulle cause del crollo. Alcuni studenti che si trovavano nella biblioteca, hanno riferito di aver sentito un rumore anomalo e di aver poi visto l’Aula Magna crollata sotto una nuvola di polvere. I ragazzi presenti in biblioteca e nella mensa, sono fuggiti spaventati e si sono riversati in strada. Si temeva il peggio, visto che circolavano voci secondo le quali, c’erano degli studenti sotto le macerie. Per fortuna non era così.

Chiusa l’Università di Cagliari: partono le verifiche dopo il crollo

Secondo le prime informazioni, l’edificio è collassato su sé stesso. Sono rimaste in piedi solo la parte inferiore della facciata e le colonne portanti. Questi pilastri tenevano tra l’altro agganciata la struttura, ad un’altra costruzione adiacente, a forma di C, dove ha sede l’asilo della Facoltà. Il custode ha raccontato di aver chiuso l’Aula Magna alle 8 di sera, non prima di aver verificato che all’interno non ci fosse nessuno. Dopo un’ora, c’è stato il crollo. Ovviamente l’ateneo é stato chiuso e tutti gli edifici che compongono il complesso saranno sottoposti a verifica. Per tutta la notte, i Vigili del Fuoco hanno ispezionato tutta l’area interessata dal crollo, proprio per accertarsi che sotto le macerie non ci fosse nessuno. Per fortuna nessuno é rimasto coinvolto in questo disastro. Il rettore dell’Università di Cagliari, nella notte, ha assicurato che l’edificio è sempre stato sottoposto a verifiche periodiche. Ora, a fronte di quanto successo, bisognerà verificare se il problema interessi solo la parte dell’Aula Magna oppure anche il resto del complesso. Il rettore ha poi precisato che i controlli di routine sulla struttura sono svolti dal Dipartimento investimenti. Sino ad ora, non erano giunte segnalazioni circa un qualsivoglia problema. Nessuna infiltrazione, niente di niente. Anche il rettore è consapevole che ci si è trovati di fronte ad una tragedia sfiorata. A seguito di quanto avvenuto, ci si rende conto di quanto la vita sia appesa a un filo. Poteva essere un disastro, ma per fortuna non lo é stato. Possibile che una struttura crolli così all’improvviso? A Voi i Commenti!