• Dom. Set 25th, 2022

Alessia Pifferi: La Sconcertante Lettera!

Alessia Pifferi è balzata agli onori di cronaca a causa della piccola Diana. Ora la donna dal carcere ha scritto una lettera le cui parole lasciano davvero senza fiato!

 

Alessia Pifferi e la morte della figlia Diana

Qualche mese fa l’Italia si è fermata quando è stata promulgata la notizia relativa alla morte di una bimba di soli 18 mesi. La piccola Diana è venuta a mancare, in quanto lasciata da sola nel suo lettino senza acqua e senza cibo per sei giorni.

Ad abbandonarla la persona che più di tutte avrebbe dovuto proteggerla ma che, invece, ha deciso di dedicarsi alla sua vita privata, lasciandola da sola. La donna risponde al nome di Alessia Pifferi e quando ha deciso di lasciare da sola la figlia Diana per sei giorni, era pienamente consapevole del fatto che questa sarebbe potuta morire.

Nonostante questo, ha continuato la sua gita fuori porta, dicendo però moltissime bugie a tutti quelli che la circondavano. Il compagno dal quale la Pifferi si era recata per qualche giorno pensava che la piccola Diana fosse con la sorella di Alessia al mare. I suoi parenti invece, pensavano che la bambina fosse stata lasciata alle cure di una babysitter.

A quanto pare, non era nemmeno la prima volta che Diana veniva lasciata da sola, ma purtroppo questa volta le cose non sono andate per il verso giusto.

Alessia Pifferi scrive una lettera di rammarico a Quarto grado

Alessia Pifferi è ovviamente stata rinchiusa in carcere con l’accusa di omicidio e, a quanto pare, sta vivendo bruttissimi momenti. La donna ha persino pensato di scrivere una lettera a Quarto grado, trasmissione che da sempre si occupa di trattare argomenti relativi a omicidi e ad atti criminali.

La Pifferi ha scritto che farebbe di tutto per riavvolgere il tempo e poter stringere nuovamente fra le sue braccia la figlia. Nella stessa ha poi parlato di come abbia duramente vissuto durante gli anni dell’adolescenza e della giovinezza.

La Pifferi ha poi dichiarato che, a differenza di quanto è stato comunicato dai media, lei non ha mai detto che la figlia fosse un ostacolo alla sua libertà, in quanto per lei era davvero molto preziosa.

Alessia ha solamente detto che vivere con un bambino piccolo è molto difficile, soprattutto quando non si ha una persona con la quale condividere certe responsabilità.

La donna ha poi concluso il suo intervento dicendo che non intende divulgare alcuna notizia sull’identità del padre della bambina. Allo stesso tempo vorrebbe tornare a vivere una vita normale, come quella che tutte le donne fanno, ma che purtroppo lei non potrà mai più avere indietro.

La Pifferi ha terminato la sua lettera dicendo di vivere in un incubo che non le lascia scorgere nessuna via d’uscita, ma che comunque ringrazia tutti per l’attenzione che le è stata dedicata.

Qual è il vostro pensiero in merito alla lettera che Alessia Pifferi ha fatto recapitare alla produzione di Quarto grado? A voi commenti!