• Sab. Ott 1st, 2022

Tommaso Petroni Sostituisce Figliuolo: Ecco Da Quando!

Nella giornata odierna Mario Draghi ha preso delle scelte volte a garantire la continuità dell’Italia al termine dello stato di emergenza. Il nuovo DPCM comporterà dei cambiamenti anche a livello di direzione, in quanto Tommaso Petroni prenderà il posto di Francesco Figliuolo. Ecco dunque qualche importante novità. In questi giorni, cessa lo stato di emergenza in Italia. Ecco quindi che bisogna prendere delle nuove misure per far sì che tutto continui a svolgersi nella maniera più indicata.

 

Tommaso Petroni sarà il nuovo commissario straordinario dell’emergenza Covid 19. Il maggior generale Petroni si occuperà di coadiuvare l’unità che si occupa della campagna vaccinale fino al suo completamento.
Allo stesso tempo, l’uomo valuterà se prendere altre precauzioni per contrastare la pandemia.

Il 1 aprile, quindi, Francesco Figliuolo abbandonerà il suo incarico per lasciare spazio al suo successore Tommaso Petroni.

Tommaso Petroni: chi è il successore di Francesco Figliuolo?

Tommaso Petroni è stato designato da Mario Draghi in qualità di prossimo successore di Francesco Figliuolo. L’uomo, che nella vita é brigadiere generale dell’esercito, diventerà quindi commissario straordinario in merito all’emergenza di COVID-19.

La carriera del generale Petroni é ricca di avvenimenti, poiché è da diversi anni che presta servizio nell’esercito italiano. Era infatti il 1981 quando l’uomo ha indossato per la prima volta la divisa militare.

Petroni ha sessant’anni e ha svolto moltissime missioni in Somalia, Kosovo e altri paesi dove la guerra è una consuetudine.

Nel corso della sua vita ha ricoperto incarichi di prestigio, gestendo trasporti internazionali oltre che italiani. Ha inoltre guidato il reparto trasporti e supportato diversi tipi di enti e l’esercito italiano.

Di che cosa si occuperà Tommaso Petroni con la sua nuova carica?

Tommaso Petroni ha già affrontato diverse situazioni in cui la pandemia ha riversato i suoi effetti.

Forse é proprio per questo che Mario Draghi l’ha scelto per ricoprire questo nuovo ruolo. Petroni avrà quindi il compito di promuovere la campagna vaccinale contro il Covid e assicurare dosi di vaccino per tutti.

Dovrà inoltre proporre dei farmaci contro il virus e scegliere il personale che si occuperà di agire durante la pandemia. Per non parlare, infine, di tutte le procedure burocratiche relative alla gestione dell’emergenza.

Tra i moltissimi compiti di Petroni troviamo anche la gestione dell’unità volta a contrastare la pandemia. Si tratta di un sistema composto da personale atto a supportare le sue attività durante la fase acuta del Covid.

Saranno inoltre presenti degli individui che presteranno servizio presso il Ministero della Salute. Questa speciale commissione quindi, collaborerà sotto la direzione di Tommaso Petroni al fine di assicurare un servizio completo ai cittadini.

Il direttore di questa unità sarà invece Giovanni Leonardi che, attualmente, si occupa di dirigere il Ministero della Salute. Mario Draghi ha quindi optato per un uomo estremamente competente nel settore e che, sicuramente, sa il fatto suo.

Il suggerimento relativo al nome di Tommaso Petroni è stato proposto a Draghi da Lorenzo Guerini l’attuale Ministro della Difesa. C’è quindi la volontà di mantenere l’Italia al riparo da ulteriori rischi e assicurare che tutto possa procedere per il meglio anche nei prossimi mesi.

Credete che Petroni sia all’altezza della situazione?

A voi i commenti!