• Gio. Dic 8th, 2022

Medico Di Base: Ecco Perchè Nessuno Lo Vuole Fare!

Il medico di base è una figura principale per ogni persona, in quanto è il primo esperto al quale ci si rivolge in caso di problemi di salute. Il numero di esperti disposto a ricoprire questo ruolo è però in netto calo. Nessuno vuole fare il medico di base in quanto le condizioni per svolgere questo lavoro non sono delle migliori. Ecco che cosa abbiamo scoperto.

 

Sanità italiana: sempre più persone rifiutano l’incarico di medico di base

Sono davvero poche le persone che si rendono disponibili a ricoprire il ruolo del medico di base. Questo è stato dimostrato dal concorso indetto dalla regione Lombardia. Su un totale di quasi 870 posti disponibili, poco più di 200 studenti si sono presentati per avere accesso a questa possibilità.

Secondo il parere di alcuni medici di famiglia, questa professione sta perdendo interesse agli occhi della gente poiché viene svalutata in relazione a tutte le altre specializzazioni.

Sembrerebbe inoltre che un medico di base percepisca la metà di quanto può guadagnare un chirurgo specializzato, arrivando ad avere un guadagno inferiore ai 2.000 € al mese.

Quali sono i motivi che spingono i giovani a rifiutare l’incarico di medico di famiglia?

Recenti stime hanno dichiarato che sono diversi i motivi che possono portare un giovane a rifiutare la possibilità di diventare un medico di famiglia. A parte lo stipendio basso ed una carriera priva di sbocchi futuri, anche la burocrazia andrebbe ad incidere sulla scelta.

Diversi medici di base hanno dichiarato che quando si ricopre tale ruolo è più il tempo che si dedica alla gestione della documentazione che quello rivolto alla cura del paziente. Tutto questo porta il medico a perdere la fiducia nei confronti del proprio lavoro, che arriva a svolgere proprio come se fosse un incarico come tanti.

Basti pensare a tutte le volte che un paziente si reca dal proprio medico per accendere un infortunio, per compilare i documenti richiesti dalla mutua oppure per ottenere tutti i certificati per poter svolgere una determinata mansione.

Molte volte ci si reca in ambulatorio solamente per farsi prescrivere un farmaco e quindi non viene effettuata nessuna visita da parte del professionista. Ricordiamo inoltre che con l’avvento dell’informatica il sistema burocratico si è fatto sempre più complicato e ciò richiede la perdita di più tempo rispetto al passato.

Chi è e di che cosa si occupa il medico di famiglia?

Il medico di famiglia, alias medico di base, garantisce un intervento primario a tutti coloro che manifestano l’esigenza. Si tratta di un professionista qualificato che agisce in maniera generale, cercando di evidenziare il problema, effettuando una diagnosi e prescrivendo ulteriori visite e cure.

Il medico di base viene erogato dal Sistema Sanitario Nazionale e può essere richiesto dall’individuo sulla base del territorio di residenza e sulla disponibilità del curante. Tutti hanno diritto ad un medico di base, che nel caso dei bambini dovrà avere una specializzazione di tipo pediatrica.

Parliamo quindi di una figura di cui non si può proprio fare a meno, poiché sarà questa a indirizzare il paziente verso il giusto percorso di cure e a far sì che questo possa ricevere un supporto globale ogni qualvolta nei manifesti l’esigenza.

Il ruolo del medico di base sta perdendo importanza? È importante rivalutare questa professione in modo da far apprezzare ai giovani le possibilità legate a tale incarico. A voi i commenti!