• Sab. Set 24th, 2022

Mario Giordano e La Via Crucis: Zelensky Oscura Le Immagini!

Durante una delle ultime puntate di Fuori dal Coro, il giornalista Mario Giordano si è soffermato su un argomento che è stato più volte al centro dell’attenzione in questi giorni. Il conduttore ha fatto trapelare la sua opinione, secondo la quale né la Russial’Ucraina avrebbero intenzione di porre fine al conflitto. Ecco il pensiero di Mario Giordano.

L’opinione di Mario Giordano sulla guerra tra Russia ed Ucraina

La scorsa settimana si è svolta la Via Crucis in vista delle festività pasquali. Papa Bergoglio ha nuovamente promosso gli ideali di pace e libertà, avviando un’iniziativa davvero esemplare.

Il Pontefice ha deciso di far portare la croce a due donne, una russa e l’altra ucraina, in modo da segnalare la volontà di pace tra i due paesi. Tutto questo però non ha sortito l’effetto desiderato, tanto che Kiev ha da subito espresso il suo disappunto.

Mario Giordano ha voluto affrontare la questione ribadendo come le due Nazioni non abbiano apprezzato il gesto del Papa. Non hanno nemmeno considerato che tutto ciò è stato replicato durante la Via Crucis, un momento di solidarietà e unione tra i popoli.

Il conduttore di Fuori dal Coro ha quindi detto che nessuna delle due Nazioni desidera porre fine al conflitto, altrimenti avrebbe evitato simili polemiche in un momento tanto solenne.

Roma: una donna russa e una donna ucraina sfilano insieme sotto la croce

Per sensibilizzare il mondo e portare ancora una volta un messaggio di pace, Papa Bergoglio ha deciso di stravolgere la manifestazione della Via Crucis.

Il Pontefice ha quindi decretato che a portare la croce sarebbero state due donne, una russa e l’altra ucraina, entrambe unite sotto il simbolo della croce.

Le due protagoniste rispondono al nome di Irina e di Albina, rispettivamente un’infermiera ucraina e una studentessa russa. Le donne hanno fatto la loro comparsa nel momento della XIII°stazione del cammino e hanno dichiarato quanto nessuna delle due voglia la guerra.

Mario Giordano ha quindi colto l’occasione per trasmettere come Kiev non voglia che una sua cittadina condivida questo momento con il nemico.

Il paese governato dal Premier Volodymir Zelensky non solo ha respinto la lodevole iniziativa promossa da Papa Francesco. Il Premier ucraino avrebbe addirittura vietato la riproduzione di queste scene nella maggior parte dei canali della televisione ucraina.
La decisione di oscurare Papa Bergoglio non è piaciuta a moltissime persone, tanto meno a Paolo Giordano, che si dice allibito dal comportamento dell’Ucraina.

Messaggio di Pace: Irina e Albina respingono la guerra

Nella maggior parte dei casi, le guerre sono desiderate dai capi di Stato, mentre il popolo non ha alcuna libertà di espressione in merito, anche se è proprio questo a pagarne le conseguenze più grandi.

Tutto questo è stata testimoniato da Irina e da Albina, le ragazze al centro di questa nuova polemica. Dopo la Via Crucis, le due sono state intervistate e sono scoppiate a piangere.

Entrambe hanno dichiarato di detestare la guerra e di desiderare la fine del conflitto al più presto. Oltre alle parole, le due donne hanno regalato al pubblico un gesto bellissimo.

Irina e Albina si sono abbracciate tra le lacrime, dimostrandosi vittime impotenti di un conflitto sul quale non hanno nessun tipo di controllo.

Le due Nazioni respingono definitivamente il concetto di pace oppure sono troppo orgogliose per condividere un momento di solidarietà tra i popoli? A voi i commenti!