• Sab. Set 24th, 2022

Cambiamento Climatico: Alcuni Consigli Per Scongiurare Il Peggio!

Il nostro pianeta sta correndo rischi davvero molto seri. Secondo gli studiosi, molte risorse naturali vengono sprecate inutilmente, mentre gli ambienti terrestri sono gravemente provati dall’inquinamento. Urge quindi correre ai ripari prima che ogni danno risulti essere del tutto irreparabile.

 

Fonti certe attestano che abbiamo solamente tre anni per rivedere le nostre abitudini e cercare di fermare questa grande crisi climatica.
L’allarme è già stato lanciato da diversi anni e ora è davvero necessario trovare delle soluzioni in grado di invertire il cambiamento climatico. Scopriamo insieme qualche consiglio per migliorare la vita sul nostro pianeta.

1. Fare degli investimenti per la salute del pianeta

Spesso le risorse vengono sperperate in cose inutili che non solo non servono, ma comportano grandi perdite di denaro. Anche se sovvenzionare la salute del pianeta può essere costoso, è davvero importante prendere i giusti provvedimenti per fermare la crisi climatica.
Si tratta sicuramente di una mossa costosa, ma nulla in confronto a ciò che potrebbe accadere se non si procede ad affrontare il problema in maniera immediata.

Un esempio? É più indicato adottare soluzioni ecosostenibili che finanziare la produzione dei combustibili fossili. Greenpeace ha evidenziato come l’eliminazione di questi prodotti andrebbe a ridurre di molto l’effetto serra nei prossimi anni.

2. Rivedere le richieste e le cattive abitudini

In alcune parti del mondo, soprattutto negli ambienti più ricchi, l’attenzione verso l’ambiente è ancora più bassa che nel resto del pianeta.

Questo avviene perché le persone hanno “più capricci” e quindi pensano esclusivamente alla soddisfazione dei propri bisogni, senza focalizzarsi sulle conseguenze che potrebbero derivarne.
Consumare carne in maniera eccessiva comporta un aumento di allevamenti intensivi che, a loro volta, sfruttano sistemi e macchinari più inquinanti.

Ecco che, ancora una volta, si va a preferire la quantità alla qualità, incentivando le cattive abitudini e favorendo il degrado del pianeta.

3. Proporre nuove inventive tecnologiche

Fino a poco tempo fa, pensare di sfruttare la tecnologia per migliorare la salute del pianeta era quasi impossibile. Alcune menti brillanti però, stanno lavorando a delle soluzioni creative per salvaguardare il benessere della Terra.

È stato proposto un macchinario in grado di bloccare l’eccessivo calore proveniente dal sole, elemento che potrebbe limitare il surriscaldamento terrestre.

La situazione, però, è altamente compromessa e potrebbe rendersi necessario utilizzare dei metodi per eliminare la CO2 in maniera forzata. Per ora si pensa di adottare una soluzione naturale che possa filtrare l’aria e renderla più pulita.

Nei prossimi anni, quindi, potremo assistere alla creazione di nuovi boschi e foreste in grado di riossigenare il pianeta. Ovviamente rinunciare a tutte le fonti inquinanti comporterebbe dei vantaggi immediati, ma non tutti sono pronti a compiere questo grande passo.

4. Stop alle fonti fossili

La maggior parte delle emissioni responsabili del buco dell’ozono sono legate alla produzione delle fonti fossili.

Alcuni prodotti come il gas, il carbone e il petrolio sono molto pericolosi per la salute dell’ambiente e sostituirle con altre risorse sarebbe davvero indicato. L’energia solare o quella eolica sono un ottimo punto di incontro fra le necessità dell’uomo e il benessere del pianeta.

Probabilmente questo permetterebbe di rispettare quanto siglato dagli Accordi sul clima di Parigi del 2015. Questi hanno stabilito che il riscaldamento globale dovesse essere mantenuto entro certi limiti, cosa che purtroppo non è avvenuta.

Un recente studio ha stabilito che per rispettare tale patto, le emissioni dovrebbero essere ridotte del 40% rispetto agli ultimi anni.

5. Rivedere le comodità delle persone più agiate

Nella maggior parte dei casi, chi è più ricco e facoltoso tende ad avere abitudini più lesive nei confronti dell’ambiente. Questo succede perché si utilizzano mezzi e soluzioni più inquinanti, senza preoccuparsi dei risvolti sul lungo termine.

A tal proposito, il governo sta pensando di emanare nuovi provvedimenti verso le persone più agiate, emanando delle tasse in grado di risolvere il problema.

Forse, in questo modo, i più ricchi riusciranno a contenere le emissioni nocive dei gas serra e a rivedere alcune abitudini che non fanno altro che danneggiare il clima.

Questo pensiero però, non è condiviso da tutti. In alcuni casi è importante riconoscere lo sforzo che alcune persone facoltose hanno fatto verso il pianeta.
Molte di loro hanno proposto delle innovazioni tecnologiche che, se adottate, potrebbero favorire il benessere ambientale e climatico.

È possibile un’inversione di tendenza che ci permetta di ripristinare le condizioni del nostro ambiente? A voi i commenti!