• Mar. Set 27th, 2022

Covid 19: Scoperto Il Test Per Gli Immuni!

Ormai le varianti di Covid-19 aumentano sempre più con il passare dei giorni, così come cresce il pericolo di contagio fra i vari individui. Per monitorare la situazione si sta prendendo in considerazione la promozione di un test in grado di verificare le condizioni di salute degli individui colpiti.

 

In arrivo il nuovo test in grado di analizzare il sangue

La medicina e la scienza fanno passi da gigante ogni giorno affinché gli individui possano sperimentare nuove tecniche in grado di far vivere una vita migliore.

Nelle ultime ore è stato elaborato un test sul sangue che va ad analizzare la capacità dei soggetti guariti o vaccinati di reagire alle nuove sottovarianti del Covid-19.

Questo tipo di analisi riesce ad agire in meno di 24 ore e può testare l’immunità di un individuo guarito dalla malattia oppure la risposta immunitaria di una persona che ha ricevuto il vaccino contro il Covid. L’oggetto dell’esame sarà improntato sull’attivazione dei linfociti T, i responsabili della risposta immunitaria. Questi entrano in azione quando nel corpo viene rilevata la minaccia di un’infezione.

È proprio grazie a questi linfociti che il corpo è in grado di attuare delle reazioni che permettano di bloccare la patologia e difendere così il sistema immunitario. La diffusione di questo test sarà utile per garantire l’efficacia delle cure e comprendere quali persone potrebbero aver bisogno di ulteriori richiami vaccinali.

Che cosa sappiamo sul nuovo test utile ad individuare l’immunità al Covid-19?

La scienza ha creato un dispositivo di laboratorio in grado di analizzare il sangue di una persona e, in poche ore, fornire il risultato in merito alla sua risposta immunitaria.

Questo tipo di analisi andrà effettuata sulle persone che hanno contratto il virus e che sono guarite oppure su tutti coloro che hanno ricevuto tutte le dosi di vaccino. Lo studio è stato pubblicato da Nature Biotecnology e da un gruppo di studiosi guidati da Ernesto Guccione.

L’uomo ha dichiarato che questo tipo di verifica riesce a misurare l’immunità che le persone hanno sviluppato dopo la malattia o dopo il vaccino. Questo perché, con il passare del tempo, la difesa immunitaria inizia a scemare ed è quindi indispensabile capire quando procedere ad ulteriori dosi di vaccino oppure no.

Viene quindi sollecitata e studiata l’attività dei linfociti T, delle cellule presenti nel sangue che riescono a reagire quando una minaccia viene localizzata nel corpo umano. Attraverso la misurazione di questi componenti è possibile individuare in che modo il corpo riesce a reagire alle varie mutazioni del virus.

Il nuovo test è già stato approvato a livello europeo, mentre la Food and Drug Amministration sta ancora analizzando le sue caratteristiche, per capire in che modo questo strumento possa migliorare le sorti dell’umanità.

Pensate che è un test di questo genere possa essere utile alla scienza e alla medicina per compiere dei validi progressi? Siete propensi a sottoporvi a questo tipo di indagine per scoprire la potenzialità dei vostri linfociti T? A voi i commenti!