• Mar. Gen 31st, 2023

Studenti Problematici: Lavori Socialmente Utili. Giusto O No?

A scuola purtroppo vi sono troppi studenti problematici. Ora il Ministro Dell’Istruzione Giuseppe Valditara si chiede se sia giusto fare fare agli stessi, dei lavori socialmente utili. Serviranno a qualcosa?

 

Lavori socialmente utili per i ragazzi violenti

Sempre più spesso al telegiornale è possibile ascoltare quelle notizie di cronaca che vedono aggressioni, risse, furti, rapine e nella peggiore delle ipotesi anche omicidi perpetrati da ragazzi adolescenti o poco più. Si tratta quasi sempre di studenti che, per un motivo o per l’altro, finiscono per perdere il lume della ragione, arrivando a compiere delle azioni così gravi da non prevedere scuse.

Spesso questi comportamenti si verificano anche a scuola ed è proprio per questo motivo che il Ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara, sta cercando di promuovere degli interventi che possano limitare questo tipo di comportamento. L’uomo ha infatti dichiarato che è necessario intervenire per fermare il fenomeno ed evitare quindi che atti di violenza arrivino ad essere una forma di quotidianità scolastica.

Spesso le espulsioni e le sospensioni non hanno l’effetto sortito, motivo per cui bisogna adottare un provvedimento più serio che possa far capire ai ragazzi il loro errore. Valditara ha quindi proposto i lavori socialmente utili, anche se diversi partiti politici si sono discostati da questa idea, definendosi addirittura contrari.

Il sondaggio pubblicato sul web

Questa importante presa di posizione, sta facendo discutere non solo i partiti politici, ma anche tutti i cittadini italiani e gli utenti del web. Alcuni di questi si rispecchiano perfettamente nelle parole di Valditara, tanto da supportarlo e ritenere la sua idea più che fondata. Per altri, invece, si tratta di una risorsa troppo estrema che in ogni caso, non andrebbe a fortificare la posizione del ragazzo, ma forse lo abbatterebbe ancora di più.

Per cercare di trovare una soluzione che possa accontentare tutti, è stata lanciata un’importante iniziativa. È stato infatti promulgato un sondaggio al quale chiunque è libero di rispondere. Nello stesso viene chiesto se si è d’accordo con la proposta di Legge presentata da Valditara in merito alla possibilità di punire i giovani studenti violenti ricorrendo allo svolgimento dei lavori socialmente utili.

A questa domanda sarà possibile rispondere con tre opzioni diverse. La prima vede il soggetto completamente d’accordo con quanto disposto dal ministro Valditara, in quanto questo sistema è l’unico per annientare la violenza, almeno fra i banchi di scuola. La seconda possibilità, invece, è favorevole all’introduzione di queste regole, anche se sicuramente non basterà un intervento simile per bloccare bullismo e violenza giovanile.

L’ultimo punto, infine, vede un repentino dissenso nei confronti di quanto pronunciato da Valditara, in quanto la scuola è un luogo che permette di apprendere e migliorare il proprio livello di cultura e non un’istituzione che, così facendo, potrebbe trasformarsi in un tribunale. Ovviamente ogni persona è libera di esprimere il proprio pensiero: in un secondo momento sarà possibile esaminare i dati e cercare di intuire il pensiero generale dei cittadini italiani.

Qual è la vostra opinione in merito all’idea proposta da Valditara sull’introduzione dei lavori socialmente utili per tutti quegli studenti che appaiono violenti? Pensate che si tratti di una mossa esagerata o che vale la pena sperimentarla? A voi i commenti!