• Sab. Ott 1st, 2022

Mario Draghi Ha il Covid: Il Premier Positivo al Virus!

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi è risultato positivo al Covid-19, anche se completamente asintomatico. Sono stati quindi annullati tutti gli impegni del premier, tra cui il viaggio in Angola e in Congo. Ecco dunque le direttive per i prossimi giorni.

Mario Draghi ha contratto il Covid-19: quarantena per il premier

In concomitanza con le festività pasquali, il premier Mario Draghi ha fatto una triste dichiarazione. L’uomo ha scoperto di essere positivo al Covid-19 dopo aver effettuato un tampone di controllo.

Il Presidente del Consiglio aveva raggiunto Città della Pieve per trascorrere la Pasqua con la sua famiglia ma, invece, sarà proprio qui che si svolgerà il suo periodo di quarantena.

Il sindaco della città perugina ha dichiarato che il premier é solito recarsi in questa località per tutte le festività comandate. L’uomo ha poi dichiarato di non essere al corrente delle condizioni di salute di Draghi ma che lo contatterà per sapere come sta.

Come sta il premier Mario Draghi oggi?

Sembrerebbe che Mario Draghi si sia accorto della sua positività al Covid-19 solamente in seguito ad un tampone risultato positivo.

Secondo le prime dichiarazioni rilasciate da Palazzo Chigi, il premier sarebbe completamente asintomatico e non starebbe quindi soffrendo per le conseguenze del virus. Quel che è certo è che Draghi rimarrà a Città della Pieve fino a quando non si negativizzerà, cosa che si spera possa accadere nel minor tempo possibile.

L’uomo avrebbe dovuto portare a termine diverse missioni dopo le festività pasquali. Purtroppo però, gli imprevisti capitano a tutti e il politico dovrà quindi prendersi un periodo di pausa per guarire dalla malattia.

Ad ogni modo, l’uomo non sta risentendo particolarmente dell’azione del virus, in quanto non ha sintomi se non un leggerissimo raffreddore.

Mario Draghi positivo al Covid-19: rinviate le missioni in Africa

La positività di Draghi al coronavirus è stata una doccia fredda per tutto il governo italiano, in quanto l’uomo avrebbe dovuto mobilitarsi nei prossimi giorni.

Draghi avrebbe dovuto effettuare un viaggio in Africa per discutere sulle trattative relative alla fornitura del gas. Questo nuovo contratto avrebbe dovuto portare il premier in Angola, Mozambico e Congo per stringere un’alleanza con questi paesi.

Tutto questo risulta un importante passo in avanti per l’Italia, che potrà così liberarsi dal legame di dipendenza con la Russia in seguito alla fornitura delle materie prime.

L’Italia mira ad ottenere le sue riserve di gas proprio da questi paesi africani, che a oggi risultano essere molto ricchi di tutte queste risorse.

Al suo posto partiranno i ministri Cingolani e Di Maio, che prenderanno le veci di Draghi in Africa al fine di stilare i giusti accordi per l’acquisto del gas.

Per il momento, quindi, nulla è perduto in quanto l’accordo verrà ugualmente portato a termine, mentre Mario Draghi resterà sotto osservazione per i prossimi giorni.

Sicuramente, una volta guarito, il politico tornerà ad occuparsi di tutte le problematiche che attanagliano l’Italia dei giorni nostri. Tra queste rientrano tutte le conseguenze legate al rincaro dell’energia, dei carburanti e la situazione dei profughi ucraini.

Il premier ha inoltre presentato alcune richieste per concedere ulteriori benefici ai cittadini e alle imprese gravemente provate da questo periodo storico. Riuscirà a Mario Draghi nell’impresa di allentare la pressione sull’Italia? A voi i commenti.