• Lun. Mag 20th, 2024

Attenzione Ai Messaggi Truffa: Svuotano Il Conto In Un Secondo!

Ogni giorno sentiamo parlare di nuove truffe, alcune delle quali riescono a ripulire il conto bancario delle persone senza troppe difficoltà, basta semplicemente rispondere ad un messaggio telefonico!

 

Aumento delle truffe: quando rispondere ad un messaggio diventa pericoloso

Quasi ogni giorno riceviamo chiamate da call center o messaggi da numeri sconosciuti che ci invitano a compiere delle determinate manovre per tentare la sorte o regolarizzare i nostri conti.

Purtroppo questi fenomeni aumentano quotidianamente, anche se la maggior parte delle persone ha imparato che questi contatti vanno in ogni modo evitati. Questo però non è quello che un dipendente bancario della Banca di Mestre ha messo in atto.

L’uomo ha raccontato che ha ricevuto un messaggio nel quale veniva descritto un accesso anomalo al suo conto corrente bancario. Ovviamente preoccupato per quanto accaduto, ha cliccato sul link riportato all’interno del messaggio.

Così facendo è stato indirizzato verso un sito dove degli hacker informatici hanno messo in atto delle procedure che hanno permesso loro di attingere 60.000 € dal conto dell’uomo. Sicuramente non è la prima volta che un fatto del genere viene a verificarsi, anche se risulta alquanto strano che, a cadere vittima del sistema, sia stato un impiegato di banca.

Questo perché il personale dell’istituto di credito dovrebbe essere altamente informato su questi tentativi di truffa e, sicuramente, conoscere i metodi per non farsi raggirare da questi imbrogli.

Il parere degli esperti sulle truffe informatiche

Sulla questione si sono espresse molte associazioni dichiarando come, in alcuni casi, le truffe escogitate ai danni dei consumatori siano così dettagliate da passare del tutto inosservate.

Chi le mette in atto è infatti un professionista molto competente nel settore informatico e quasi sempre sceglie come vittime persone anziane o chi con questo mondo ha poco a che fare.

Ogni passaggio viene definito nei dettagli, tanto che anche persone competenti come per l’appunto i dipendenti di una banca, possano cadere a loro volta vittime del sistema, finendo per perdere dei soldi che nessuno sarà più in grado di restituire loro.

Questo tipo di truffa circola ormai da diversi anni in Italia e, a quanto pare, nonostante l’informazione, sono ancora molte le persone che cadono in questo tranello.

L’uomo colpito dal raggiro ha dichiarato che si è subito mobilitato al fine di intervenire sulla questione, ed è per questo che ha denunciato il tutto alle autorità, presentando un esposto che gli permetta di recuperare i suoi soldi.

Allo stesso tempo però, ha voluto far conoscere a tutti la sua storia, in modo da sensibilizzare gli italiani e far sì che episodi simili possano accadere con sempre minor frequenza.

Ad ogni modo è sempre meglio non rispondere ai messaggi che vengono inviati da numeri sconosciuti o che contengono al loro interno link ad altre pagine.

Eravate a conoscenza delle truffe informatiche che attraverso dei semplici link via SMS riescono a svuotare il conto del malcapitato destinatario del messaggio? Vi siete mai ritrovati coinvolti in una situazione simile? A voi i commenti!