• Gio. Ott 6th, 2022

Il famosissimo Elon Musk è stato preso di mira dall’Agenzia Spaziale Russa Roscomos. Sembrerebbe che il multimiliardario abbia pestato i piedi a Mosca nel settore relativo alle apparecchiature tecnologiche. Questo avrebbe causato delle minacce molto crude nei confronti del proprietario di Twitter. Ecco quali sono state le sue parole al riguardo.

 

Elon Musk minacciato dalla Russia: “ Se mi succede qualcosa è stato bello conoscervi”

Elon Musk è uno degli uomini più ricchi del mondo, famoso per essere il proprietario di Twitter, Tesla e SpaceX. Le sue ultime dichiarazioni però, hanno inavvertitamente colpito l’Agenzia Spaziale Russa Roscomos. A detta dell’organizzazione russa infatti, l’uomo avrebbe fornito degli apparecchi tecnologici d’avanguardia per consentire le comunicazioni di tipo militare a Kiev.

È stata proprio questa agenzia a sottolineare come questo tipo di strumenti siano stati realizzati dal miliardario e consegnati all’Ucraina attraverso degli elicotteri diretti a Mariupol.

Tutto questo sarebbe stato appoggiato dal Pentagono, da sempre accusato di fornire strumenti militari all’Ucraina. Mosca ha quindi ribadito che chiunque continuerà ad aiutare l’Ucraina dovrà risponderne direttamente al Cremlino.

Le ultime battute espresse dalla Russia rivelano un “Ed è per questo che pagherai, sciocco”, frase che avrebbe portato Musk a reagire alla minaccia con una provocazione.

La risposta di Elon Musk alle minacce da parte della Russia

Elon Musk ha pubblicato la sua risposta agli eventi su Twitter. Il multimiliardario ha condiviso un post con la scritta “ Se dovessi morire in circostanze misteriose… è stato bello conoscervi”.

Ovviamente l’uomo ha voluto affrontare con un sottile velo di ironia quanto accaduto nelle ore precedenti, denunciando in modo sarcastico quanto avvenuto. Dopo questa dichiarazione, l’account dell’Agenzia Spaziale Russa è stato privatizzato dal Governo di Putin.

Sicuramente l’uomo ha aiutato moltissimo la Nazione invasa dalla Russia, appoggiandosi al ruolo del Pentagono e degli Stati Uniti. Ecco perché molti degli strumenti di comunicazione e di tipo militare degli ucraini sono targati SpaceX, agenzia per l’appunto di proprietà di Elon Musk.

Lo stesso Zelensky ha più volte espresso sonori ringraziamenti verso il multimiliardario, soprattutto riferendosi al sistema satellitare di alta avanguardia che permette la comunicazione anche durante le fasi più acute del conflitto.

Elon Musk ha infatti espresso la volontà di aiutare l’Ucraina, estendendo la copertura Internet anche in tutte quelle zone isolate dove la rete risulta essere compromessa.

A detta dei russi, tutto questo non ha fatto altro che rendere ancora più resistente la Nazione di Zelensky che, grazie alla tecnologia, è riuscita a manovrare droni e dispositivi intelligenti in grado di combattere la Russia.

A tal proposito, anche la madre di Elon Musk ha voluto dire la sua, dichiarando la battuta del figlio di pessimo gusto.

Lui allora le avrebbe assicurato che farà di tutto per rimanere vivo, ponendo fine a tutte le presunte minacce che nessuno vorrebbe mai ricevere.
Sicuremente l’intervento di Elon Musk non è sfuggito al Cremlino ma, nonostante questo, il fondatore di Tesla non si è lasciato intimorire.

Le minacce della Russia contro l’intervento di Elon Musk si tramuteranno in realtà o si tratta di un tentativo, da parte di Mosca, di intimidire il multimiliardario e gli Stati Uniti? A voi i commenti!