• Ven. Mag 24th, 2024

Ergastolo Ad Alessia Pifferi: Giustizia È Stata Fatta!

Giustizia è stata fatta. Infatti, ad Alessia Pifferi è stato dato l’ergastolo, dopo che la Corte ha analizzato bene tutte le prove. Ecco com’è andata!

 

Alessia Pifferi è stata condannata all’ergastolo dalla Corte d’Assise di Milano per aver lasciato morire di stenti la figlia Diana, di appena 18 mesi, dopo averla abbandonata in casa per sei giorni nel luglio 2022.

Nella decisione odierna, i giudici hanno scartato l’aggravante della premeditazione, nonostante le accuse rivolte a Pifferi includessero motivi futili e il fatto di aver agito contro una minorenne. Le parole del pubblico ministero Francesco De Tommasi, che ha definito Pifferi una “bugiarda” e una “attrice”, hanno evidenziato la gravità del caso, escludendo qualsiasi beneficio per l’imputata. “Questa sentenza riporta la vittima al centro del processo”, ha affermato De Tommasi, sottolineando l’importanza del verdetto per la verità.

Durante il processo, l’avvocato difensore Alessia Pontenani ha tentato di distanziare la sua assistita dall’accusa di omicidio, sostenendo che il suo caso rientrasse nell’ambito dell’abbandono di minore. Ha delineato un quadro di una donna segnata da abusi e difficoltà, ma ha riconosciuto che la morte di Diana è stata una tragedia.

D’altra parte, l’avvocato Emanuele De Mitri, rappresentante delle parti civili, ha insistito sulla responsabilità piena di Pifferi nell’omicidio, sottolineando come l’imputata avesse consapevolmente messo a rischio la vita della figlia senza cercare aiuto. Ha chiesto risarcimenti significativi per i familiari di Diana, colpiti dal dolore ma determinati a ottenere giustizia.

La sentenza include anche il pagamento di provvisionali da parte di Pifferi: 20.000 euro per la sorella Viviana e 50.000 euro per la madre Maria, entrambe parti civili nel processo.

I commenti dei familiari post-sentenza riflettono un mix di dolore e giustizia. Maria, la madre di Alessia, ha espresso un dolore incommensurabile per l’azione della figlia, mentre Viviana ha approvato la sentenza, non vedendo alcuna attenuante per Alessia.

Cosa ne pensate? A voi i commenti!