• Ven. Mag 24th, 2024

Rincari Da Record: I Costi Schizzano Alle Stelle!

In questo periodo i costi della vita hanno raggiunto un livello altissimo, superando ogni record dei rincari: sono schizzati alle stelle. Ecco a cosa fare attenzione!

 

I ponti di primavera del 25 aprile e 1 maggio si preannunciano particolarmente onerosi per gli italiani quest’anno, con stime che parlano di un incremento della spesa del 10,5% rispetto al 2023, per un totale di 780 milioni di euro in più. Secondo i dati forniti da Assoutenti, questo aumento è dovuto ai significativi rincari che hanno interessato i settori turistico e dei trasporti.

Nonostante un lieve rallentamento del mercato turistico, come indicato da un sondaggio di Assoviaggi-Confesercenti, che ha registrato una diminuzione delle richieste del 2,8% per i ponti primaverili rispetto all’anno scorso, l’attività complessiva delle agenzie di viaggio mostra una crescita dell’8,9% nel primo trimestre del 2024. Questo suggerisce una ripresa post-pandemia, nonostante l’inflazione e l’instabilità geopolitica non abbiano scoraggiato le partenze.

I rincari influenzano diversi aspetti della vacanza: i pacchetti vacanza sono aumentati dell’8,2% su base annua, mentre gli alberghi e le altre strutture ricettive hanno visto aumenti rispettivamente del 6,9% e 8,4%. I voli sono tra i più colpiti, con incrementi del 19,1% per i voli nazionali, del 16,5% per quelli europei e del 7,3% per i voli internazionali.

Anche i trasporti terrestri registrano aumenti significativi. I biglietti del treno sono saliti dell’8%, mentre gli autobus e i pullman hanno visto un incremento del 4%. Chi viaggia in auto non è esente dagli aumenti, con il prezzo della benzina salito dell’8,3% dall’inizio dell’anno, costando ora circa 7,5 euro in più a pieno.

Inoltre, i costi dei servizi accessori come ristoranti, parchi divertimento, musei e monumenti sono aumentati, rispettivamente, del 3,8%, 4% e 3,7%. Gabriele Melluso, presidente di Assoutenti, sottolinea che l’aumento dei prezzi tocca praticamente ogni aspetto delle vacanze primaverili.

Questa situazione rappresenta una sfida per molti italiani che desiderano trascorrere le festività fuori casa, con milioni di cittadini che si apprestano a spendere significativamente di più rispetto agli anni precedenti per godersi i tradizionali ponti primaverili.

Cosa ne pensate? A voi i commenti!