• Mar. Set 27th, 2022

L’Incredibile Furto Dei Russi Ai Danni Dell’Ucraina!

Giorno dopo giorno, giungono nuove notizie atte a  documentare quanto sta accadendo in Ucraina. Secondo le ultime notizie, una nave russa sarebbe riuscita a rubare tonnellate di grano ucraino!

 

Nave russa accusata di furto: ecco che cosa hanno scoperto le autorità turche

Qualche ora fa, una nave appartenente alla Nazione russa è stata fermata dalle autorità turche e sottoposta alle dovute ispezioni.

Queste hanno fatto emergere come la nave stesse trasportando migliaia di tonnellate di grano proveniente dall’Ucraina in maniera del tutto illegale ed illecita. La perquisizione si è svolta nel porto di Karasu, più precisamente nel Mar Nero.

Gli impiegati della dogana si sono poi rivolti all’Ucraina, la quale ha confermato la mancanza di 7.000 di tonnellate di grano da un magazzino ucraino. La nave in questione risponde al nome di Zhibek Zholy e lo stesso Ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, ha riconosciuto l’imbarcazione come appartenente alle scuderie russe.

Le giustificazioni della Russia

Proprio come dice un celebre proverbio ”in amore e in guerra tutto è concesso”, motivo per cui i russi non si sono fatti alcuna premura nel rubare dei prodotti appartenenti all’Ucraina.

Nonostante quanto accaduto, la Nazione di Putin ha ribadito con tutte le sue forze come, molto probabilmente, la responsabilità del furto non sia da attribuire a cittadini russi ma a soggetti Kazaki.

Non si sa bene il motivo per cui questo furto sia stato commesso, anche se appare facilmente presumibile come l’intento dell’equipaggio sia stato quello di portare al largo il grano e rivenderlo in maniera illegale per poterne trarre il massimo profitto.

Allo stesso tempo, le accuse da parte della capitale ucraina non hanno tardata a manifestarsi: questo tentativo di furto non ha fatto altro che esacerbare i rapporti già compromessi fra le due Nazioni.

Ulteriori indagini verranno effettuate al fine di svelare il mistero che ha fatto sì che la nave russa si rendesse responsabile di questo furto.

Quali sono i motivi per cui la Russia potrebbe aver rubato il grano ucraino?

Come tutti sappiamo, in seguito all’avvento della guerra tra Ucraina e Russia molti prodotti, alcuni essenziali, non sono più reperibile come prima.

Questo perché la mancanza di materie prime e il rincaro dei prezzi ha fatto sì che molte risorse venissero limitate nella produzione e nella vendita, sia in patria che all’estero. Tra i prodotti essenziali, quelli ad aver subito un rincaro maggiore sono la pasta, il riso, l’olio di semi ma anche la farina e il burro.

Una grande quantità di farina e grano viene proprio coltivata nei paesi dell’est fra cui l’Ucraina, che sembra primeggiare in assoluto. A seguito dell’avvento della guerra però, la Nazione non ha avuto modo di vendere i propri prodotti all’estero.

Proprio per questo motivo la Russia potrebbe trarre un grande profitto nel rivendere questi beni in maniera illegale, intascando i proventi di questo commercio illegittimo. In questo modo non solo si andrebbe a supportare la richiesta di un Paese verso un determinato bene o servizio, ma gli stessi esecutori del piano avrebbero il proprio tornaconto personale.

Pensate che la Russia sia la vera responsabile di questo furto o, come dice il Ministro degli Esteri Lavrov, non sono stati i cittadini russi a commettere un’atrocità simile? A voi i commenti!